Cerca

Un bando per riqualificare
il molo San Cataldo a Taranto

molo San Cataldo Taranto

TARANTO - L’autorità portuale di Taranto ha avviato il bando di gara ad evidenza pubblica per l’affidamento dei lavori di 'Rettifica, allargamento ed adeguamento strutturale della banchina di levante del molo san Cataldo e della calata 1 del porto di Taranto'. L’appalto sarà aggiudicato con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
In particolare, l’intervento sulla banchina di levante del molo San Cataldo consisterà nella rettifica del filo banchina esistente del primo sporgente, che sarà allineato con quello dei tratti precedente e successivo, secondo le indicazioni del piano regolatore portuale, con conseguente allargamento della banchina di levante. L’area dell’intervento si estende per circa 230 metri, con una larghezza di circa 25 metri.

L’intervento comprende altresì il consolidamento della 'Calata 1' attraverso il rifodero della banchina esistente attualmente inagibile. Entrambe le banchine interessate dall’opera sono destinate ad uso pubblico.
«I lavori di ripristino - spiega in una nota il commissario straordinario dell’autorità portuale, Sergio Prete - consentiranno agli operatori di usufruire di ulteriori ormeggi per il traffico passeggeri/merci varie/Ro-Ro/Ro-Pax. L'intervento infrastrutturale, grazie anche al realizzando Centro servizi polivalente (che avrà anche funzioni di stazione marittima), rientra nel più ampio percorso di riqualificazione di tutto il waterfront (fino al Castello Aragonese) per una integrazione tra la città e il porto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400