Sabato 18 Agosto 2018 | 04:30

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Disastro ambientale

Ilva, udienza rinviata al 25
Codacons: ricorreremo all'Ue
se esclusi dal processo

Ilva

L'Ilva

TARANTO - E’ stato aggiornato a lunedì prossimo, 25 luglio, il processo per il presunto disastro ambientale causato dall’Ilva. Anche oggi le difese degli imputati hanno presentato eccezioni che tendono ad escludere alcune costituzioni di parte civile. Nella prossima udienza interloquiranno con la Corte d’Assise l’avv. Nicola Marseglia, per conto di Fabio Riva, ex vice presidente di Riva Fire, e l'avv. Angelo Loreto, per l’Ilva in amministrazione straordinaria, che in udienza preliminare presentò istanza di patteggiamento e potrebbe anche riproporre la richiesta.

Sono 47 gli imputati, 44 persone fisiche e tre società. Il presidente della Corte d’Assise, Michele Petrangelo, ha intenzione di chiudere la fase dedicata alle questioni preliminari entro fine mese (per ora sono fissate le udienze di lunedì e martedì prossimi) per entrare nel vivo della fase dibattimentale alla ripresa di settembre con tre udienze settimanali, dal lunedì al mercoledì.

Nel corso del processo per il presunto disastro ambientale causato dall’Ilva, i legali di alcuni imputati hanno chiesto alla Corte di Assise di escludere dalla costituzione di parte civile il Codacons e i cittadini di Taranto rappresentati dall’associazione. «Una vera e propria barricata - sostiene il presidente Carlo Rienzi - quella degli avvocati, che appare ancor più vergognosa se si considera che molti utenti che si vorrebbero fuori dal processo sono proprio gli abitanti della città che hanno sviluppato gravissime patologie a causa dell’inquinamento dell’aria».

Il Codacons, aggiunge Rienzi, «per statuto tutela l’ambiente e la salute della collettività. Attendiamo con fiducia la decisione dei giudici e siamo certi che la Corte d’Assise riconoscerà i diritti dei residenti. Ma nel caso in cui i cittadini vittime dell’Ilva dovessero essere esclusi dal processo, ricorreremo alla Corte europea per i diritti dell’uomo, al fine di ottenere piena tutela della salute umana».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

polizia

Si fa assumere per evitare il carcere, non lavora ed estorce soldi al capo

 
Taranto, vandali danneggianosvicolo parco giochi per bimbi

Taranto, vandali danneggiano
scivolo parco giochi per bimbi

 
Vaccinazioni obbligatorie, mamme e bambini in coda alla Asl

Vaccinazioni obbligatorie, mamme e bambini in coda alla Asl

 
Taranto, in giro con un chilodi eroina: arrestato un 25enne

Taranto, in giro con un chilo
di eroina: arrestato un 25enne

 
Contramianto onlus a Di Maio: «Operai Ilva esposti a inquinanti»Emiliano: «Se non fosse mai esistita sarei felice»

Contramianto onlus a Di Maio: «Operai esposti a inquinanti». Emiliano: «Se non esistesse sarei felice»

 
Ilva, AM apre a soluzioni per operai: fondamentale equilibrio conti

Ilva, AM apre a soluzioni per operai: ma è fondamentale equilibrio conti

 

GDM.TV

Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso: un motoscafo rischia di affondare

 
Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 

PHOTONEWS