Cerca

«Città nostra»

Blitz di giugno a Taranto
arrestato l'ultimo latitante
Era in hotel sotto falso nome

RIMINI - L’esponente di un’associazione mafiosa della provincia di Taranto è stato rintracciato e fermato mentre era in vacanza nel Riminese con la famiglia. Cosimo De Leonardo, tarantino di 63 anni, era destinatario di un provvedimento di fermo del pm emesso dalla Direzione Distrettuale di Lecce il 20 giugno, al quale si era sottratto, rendendosi irreperibile.

Nel tardo pomeriggio di ieri gli investigatori della Squadra Mobile di Rimini, in collaborazione con i colleghi di quella di Taranto, lo hanno rintracciato a Bellaria-Igea Marina in una struttura ricettiva. Secondo le indagini della mobile tarantina De Leonardo è un elemento di spicco del clan 'Di Pierrò. L’uomo ha cercato di esibire agli inquirenti un documento d’identità contraffatto. Solo successivamente, vistosi scoperto, ha confermato le proprie generalità. Per questo è stato anche arrestato per fabbricazione di documento contraffatto e portato in carcere a Rimini in attesa della convalida del fermo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400