Cerca

indagine dei nas

Denunciato tarantino
vendeva sostanze dopanti

L’indagine è partita per esaminare palestre e negozi di integratori delle province di Rimini, Forlì-Cesena e Taranto

doping

BOLOGNA - I carabinieri del Nas di Bologna, con la collaborazione dei colleghi di Taranto, hanno sequestrato 3.700 confezioni di farmaci dopanti, a base di clomifene, dal valore di 200mila euro, e denunciato due persone per commercio di sostanze alimentari nocive e commercio illegale di sostanze farmacologicamente attive. Si tratta di un 43enne riminese di origine polacca e di un 48enne della provincia di Taranto, accusato di essere l’importatore delle sostanze.
L’indagine, su mandato della procura di Rimini, è partita per esaminare palestre e negozi di integratori delle province di Rimini, Forlì-Cesena e Taranto, per cercare integratori, importati dalla Polonia, contenti sostanze medicinali dopanti.
Nei mesi scorsi, in uno stand di RiminiWellness, una fiera del settore di Rimini, gestito dal 43enne di origine polacca, poi denunciato, i carabinieri avevano trovato gli integratori in questione che erano stati sequestrati e inviati all’Istituto superiore di sanità per accertamenti. Alla notifica dell’esito positivo, era partita l’indagine della procura che ha portato ai sequestri e alle denunce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400