Cerca

Firmato l'accordo

Ilva, accordo solidarietà
tetto massimo 3.095 unità

A partire dal 3 marzo prossimo, i reparti interessati sono l’area Laminazione e tubifici, l’Area Servizi, Staff e Manutenzioni e l'area fusoria

Ilva, accordo solidarietà tetto massimo 3.095 unità

TARANTO, 13 FEB - Sono 3.095 i lavoratori dell’Ilva di Taranto che saranno sottoposti a contratto di solidarietà a partire dal 3 marzo prossimo. Dopo le consultazioni con i sindacati e le assemblee in fabbrica il numero è stato ridotto di 424 unità rispetto ai 3.519 esuberi temporanei indicati dall’Ilva l’11 gennaio scorso. Questa mattina c'è stata la firma dell’accordo nello stabilimento al termine della riunione tra l'azienda e i rappresentanti di Fim, Fiom, Uilm, Usb e Flmu.

I reparti interessati sono l’area Laminazione e tubifici, l’Area Servizi, Staff e Manutenzioni e l'area fusoria. La fermata potrà essere totale o completa, sia pure per periodi parziali, per tutti gli altri reparti alimentati dalle produzioni area a caldo dello stabilimento di Taranto.

Lo scorso anno era stato fissato in 4.074 di lavoratori il tetto massimo per i contratti di solidarietà. Dopo la trattativa e le richieste già avanzate negli incontri precedenti dalle organizzazioni sindacali e l’approvazione del decreto 'Milleproroghè, la proroga del contratto conserverà le stesse caratteristiche del precedente, essendo di durata di 24 mesi, mantenendo la maturazione dei ratei relativi a Premi di risultato (Pdr), ferie, tredicesima e quattordicesima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400