Cerca

A Crispiano

Incendio distrugge l'auto
di un consigliere regionale

È di Renato Perrini, dei Conservatori e Riformisti. La sua vettura era parcheggiata in via Lapira. Perrini è anche imprenditore e presidente della locale squadra di calcio

auto Perrini incendiata

CRISPIANO (TARANTO) - Un incendio ha distrutto la notte scorsa a Crispiano l’auto del consigliere regionale della Puglia Renato Perrini, dei Conservatori e Riformisti. La sua vettura, una 'Land Rover', era parcheggiata in via Lapira. Perrini è anche imprenditore e presidente della locale squadra di calcio. Sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri della Compagnia di Massafra, che hanno avviato le indagini per accertare la natura dell’incendio. Non si esclude un gesto di intimidazione.

Condanna per «il vile gesto di chi distruggendo l’auto dell’amico e collega Perrini crede di aver fermato la sua azione politico-sociale a favore del territorio ionico», esprimendo non solo solidarietà ma invitando lo stesso Perrini a proseguire nel suo lavoro. E’ quanto esprimono in una nota i consiglieri regionali della Puglia del gruppo Conservatori e Riformisti Ignazio Zullo, Erio Congedo, Luigi Manca e Francesco Ventola. 

«I delinquenti che stanotte hanno incendiato la sua auto, forse - aggiungono i consiglieri di Cor - proprio per questo hanno voluto minacciarlo per intimorirlo, sperando di fermarlo. Non ci riusciranno! Confidiamo che gli inquirenti facciano subito luce sull'episodio in modo che i responsabili siano assicurati alla giustizia».

Condanna anche da parte del presidente del consiglio regionale pugliese, Mario Loizzo, che nello «stigmatizzare la violenza espressa con un gesto così deprecabile», esprime in una nota al collega Perrini «la solidarietà dell’intera assemblea regionale e personale». «Sono certo - aggiunge Loizzo - che le autorità inquirenti e le forze dell’ordine sapranno fare piena luce sui responsabili».

Auto bruciata

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400