Cerca

Statte, la dove c'era una discarica oggi c'è... centro per la differenziata

Statte, la dove c'era una discarica oggi c'è... centro per la differenziata
 STATTE (TARANTO) – Da discarica industriale a sito per la gestione eco-sostenibile dei rifiuti: è la storia dell’area dell’ex Matra di Statte, bonificata con un investimento di 5 mln di euro, e tornata oggi nella disponibilità del patrimonio pubblico del Comune che ne farà un centro per la raccolta differenziata. Nel sito di contrada La Paolina (a tre chilometri dal centro abitato di Statte e ad altrettanti dall’Ilva) erano stati accumulati notevoli quantitativi di sostanze oleose liquide altamente inquinanti, contenenti PCB di provenienza industriale.

La bonifica ambientale è avvenuta anche grazie alle risorse messe a disposizione dal Cipe (n.35/2005) e dalla Regione Puglia (Fondi FESR). In tutto quasi 5 milioni di euro che hanno finanziato il piano di caratterizzazione dell’impianto e delle aree adiacenti, la messa in sicurezza del sito e l’intervento di bonifica con lo scavo, la rimozione e lo smaltimento del terreno non conforme.

La consegna del cantiere, a ridosso dell’area Sin di Taranto, è avvenuta alla presenza del sindaco di Statte Angelo Miccoli e dell’assessore regionale al Lavoro Domenico Santorsola. Quest’ultimo ha annunciato che "nei prossimi mesi entreranno in funzione in Puglia 133 Centri comunali divisi per le sei province, 3 nella Bat, 13 a Bari, 10 a Brindisi, 24 a Foggia, 63 a Lecce, 20 a Taranto". Nell’area ex Matra il Comune di Statte a partire da gennaio 2016 farà partire le attività del Centro Comunale di Raccolta che servirà a completare il servizio di raccolta differenziata e gestione sostenibile dei rifiuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400