Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 08:59

Taranto, litiga col padre e gli affonda la barca

Taranto, litiga col padre e gli affonda la barca
TARANTO – Ha litigato con il padre, un pescatore residente nella città vecchia di Taranto, e gli ha affondato la barca, ormeggiata sul molo di via Cariati. Per questo un giovane di 23 anni è stato denunciato dalla polizia per danneggiamento aggravato. Gli agenti della sezione Volanti, intervenuti sul posto con i vigili del fuoco, hanno interrogato alcuni testimoni e raccolto elementi utili per ricostruire l'accaduto.

Dagli accertamenti è emerso che il giovane, con precedenti penali, al termine dell’ennesima lite familiare, era uscito di casa, armato con un grosso martello con il quale ha affondato la barca da pesca del padre. E’ poi rimasto a guardare le operazioni di recupero dell’imbarcazione dopodichè ha continuato a minacciare i genitori danneggiando anche una panca in ferro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione