Cerca

Distruggevano zona boschiva sequestrata area protetta

Distruggevano zona boschiva sequestrata area protetta
TARANTO - Un'area boscata di 104 ettari ricadente nell'isola amministrativa di Taranto, in una zona del tarantino protetta da vincolo paesaggistico, è stata posta sotto sequestro preventivo dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico (Noe) di Lecce in esecuzione di un decreto emesso dal gip del tribunale di Taranto.
I terreni in questione, in assenza di autorizzazioni, erano soggetti a periodiche lavorazioni mediante attività di sradicamento della macchia mediterranea, di spietramento e fresatura delle rocce affioranti, di spianamento di superfici naturalmente scoscese per l'apertura di strade sterrate. Contestualmente sui terreni erano stati anche impiantati vasti uliveti ed illecitamente realizzate recinzioni metalliche lungo i perimetri dei muri a secco nonchè un manufatto in cemento.

Nell'indagine sono al vaglio della procura di Taranto le posizioni del proprietario dei terreni, del titolare dell'azienda agricola operante sui terreni e dell'amministratore di una società proprietaria di un impianto fotovoltaico ubicato all'interno dell'area sequestrata. Le ipotesi di reato contestate sono quelle del danneggiamento, della distruzione di bellezze naturali e della realizzazione di opere in assenza di autorizzazione, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico. Il valore complessivo dei terreni sottoposti a sequestro è di circa seicentomila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400