Cerca

Castellaneta, pignorato il Comune: niente stipendi

Castellaneta, pignorato il Comune: niente stipendi
CASTELLANETA (TARANTO) – La Fp Cgil di Taranto denuncia "la gravissima situazione" che si è creata nel Comune di Castellaneta, dove "a tutt'oggi non sono stati corrisposti gli stipendi del mese di settembre ai dipendenti". Secondo il sindacato, il problema è dovuto a un atto di pignoramento "effettuato da creditori dell’ente presso la banca tesoriera. Appare di tutta evidenza – aggiunge la Fp Cgil – sia la estrema gravità della situazione per i lavoratori privi del loro sostentamento, sia come l’amministrazione, datore di lavoro, abbia permesso che la vicenda giudiziaria che ha portato all’atto esecutivo, si svolgesse senza mettere in campo in tempo utile tutti gli atti e le iniziative necessarie ad evitare che i lavoratori rimanessero privi della loro retribuzione".

Una situazione che mette in discussione anche l’erogazione dei servizi pubblici. L’organizzazione sindacale ha chiesto un incontro urgente al prefetto Umberto Guidato e al sindaco di Castellaneta Giovanni Gugliotti "al fine di conoscere se l'amministrazione abbia rispettato la procedura prevista dall’art. 159 Testo unico enti locali e quali iniziative intende porre in essere senza indugio al fine di garantire la erogazione della retribuzione ai lavoratori". Qualora "non si avesse riscontro positivo alcuno, la Fp Cgil sarà costretta a porre in essere tutte le iniziative collettive ed individuali tese a garantire il diritto alla retribuzione". Inoltre, è stato proclamato lo stato di agitazione del personale del Comune.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400