Cerca

Migranti, nuova protesta a Taranto per rilascio documenti

Migranti, nuova protesta a Taranto per rilascio documenti
TARANTO – Per il secondo giorno consecutivo, una delegazione composta da una quarantina di migranti ospitati nella struttura del Bel sit di Taranto ha tenuto un presidio, promosso dallo Slai Cobas, sotto la sede dell’assessorato ai Lavori Pubblici di Taranto, battendo bottiglie di plastica ed inneggiando slogan per richiamare l’attenzione. I migranti chiedono risposte certe sul rilascio dei documenti di identità, sull'assistenza sanitaria e sul pocket money (la diaria giornaliera riservata agli stranieri nei centri di accoglienza).

In tutto sono un centinaio i migranti ospitati nel Bel sit. Il vicesindaco Lucio Lonoce ha sollecitato la Prefettura per ottenere informazioni in merito alla procedura da seguire sulla base di quanto già avvenuto in altri centri. Gli attivisti dello Slai Cobas, che sostengono la protesta dei migranti, invocano "una riunione urgente risolutiva, onde scongiurare il proseguimento della protesta e l’innalzamento della tensione, perchè – è detto in una nota – nonostante intenzioni, assicurazioni espresse per avviare la procedura per i documenti di identità, questo diritto, previsto dalla legge, resta riconosciuto solo a parole e non si passa ai fatti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400