Cerca

Da Calabria carico di pesche per i tarantini in difficoltà

Da Calabria carico di pesche per i tarantini in difficoltà
TARANTO - È scattata ieri l’operazione, denominata «La pesca della solidarietà» promossa dall’Associazione di Promozione sociale Bethel di Taranto. Nei locali dell’assessorato allo Sviluppo Economico e produttivo, un tir proveniente dalla piana di Sibari, ha consegnato 6000 chilogrammi di frutta fresca di prima qualità, da distribuire tramite operatori ed associazioni, alle famiglie tarantine in particolari condizioni di disagio sociale ed economico. La distribuzione della frutta rientra nell’ambito delle attività e degli agli aiuti messi a disposizione della Comunità Europea, che attraverso l'Associazione Nazionale di Volontariato e Protezione Civile, I.P.F. onlus, nonché l’associazione Bethel Italia, ha fatto arrivare la frutta alle famiglie e cittadini bisognosi di sostegno di alcuni Comuni pugliesi.

L’assessore Gionatan Scasciamacchia, congiuntamente ed in collaborazione con la direzione direzione Servizi Sociali, coadiuvati dai volontari dell’associazione Bethel, stanno distribuendo frutta fresca alla Caritas, all’Asso - ciazione Noi e Voi, all’associazione Abfo, all’istituto per la famiglia Betesda, al Centro per il recupero Nuova Nascita. La distribuzione è proseguita per tutta la giornata, prevedendo anche che le 528 cassette di pesche saranno distribuite attraverso i servizi di solidarietà attivati dal volontariato locale che operano nelle case di accoglienza, comunità e mense per i poveri.

«Ho accolto con apprezzamento la proposta dell’iniziativa che va a favore dei cittadini più fragili - commenta l’assessore Scasciamacchia - Ho condiviso il mio accoglimento con la collega alle Politiche Sociali, l’assessore Simona Semeraro ed insieme, in pochissimo tempo, abbiamo contattato le associazioni del territorio che operano quotidianamente per fronteggiare l’emergenza povertà. L’Associazione Bethel che opera da quasi tre anni su tutta la Puglia, attraverso una rete sociale zonale, ha operato con l’ampio spirito di solidarietà che muove il suo operato, così permettendo che il quantitativo di frutta fresca fosse distribuito su tutta la città di Taranto anche attraverso l’aiuto di altre associazioni. Una lodevole iniziativa - conclude l’assessore Scasciamacchia - che è segno di sentimento di solidarietà che supera ogni confine ed unisce e rafforza la rete del sociale a sostegno dei più bisognosi. Non posso, dunque, che ringraziare sentitamente, a nome dell’amministrazione comunale ed in particolare del sindaco, il presidente dell’Associazione Bethel di Taranto, Michele Rao e il Ministro di Culto, Pietro Bifulco e la coop. Soc. Ali Nuove che ha coordinato le attività e tutti coloro che si sono adoperati al meglio nelle operazioni di consegna della frutta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400