Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 07:53

Taranto, la dimettono senza fare la Tac muore per emorragia

Taranto, la dimettono senza fare la Tac muore per emorragia
TARANTO – La procura di Taranto ha aperto un’inchiesta per fare luce sulle cause del decesso di Irene Francia, una donna di 40 anni morta ieri all’ospedale Santissima Annunziata tre giorni dopo essere stata operata alla testa per una forte emorragia.

Secondo l’esposto presentato dall’avvocato Maria Letizia Serra per conto del marito della paziente, la donna il 14 e il 17 luglio scorsi si era rivolta prima all’ospedale Moscati e poi al Santissima Annunziata per un forte mal di testa, chiedendo una Tac urgente perchè sua madre era morta di aneurisma e temeva che potesse capitare anche a lei la stessa sorte. In entrambe le occasioni, ha spiegato il legale, la donna era stata dimessa senza il ricorso all’esame strumentale con diagnosi di cefalea o gastroenterite, visto che aveva anche nausea e annebbiamento della vista. Il 22 luglio scorso, d’urgenza, la 40enne è stata riportata all’ospedale Moscati già in coma e successivamente trasferita con ambulanza al Santissima Annunziata, dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico alla testa. Ieri la donna, che lascia tre figlie di cinque, nove e 23 anni, è morta.

Il marito ha presentato denuncia nei confronti dei medici dei due ospedali e della Asl chiedendo il sequestro delle cartelle cliniche. Nell’esposto l’uomo fa riferimento anche ai ritardi dovuti alla burocrazia, nonchè alla tutela del diritto alla salute e alla vita, frenata dai turni estivi delle strutture sanitarie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione