Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 02:23

Anziana uccisa durante una rapina cinque condanne a Taranto

Anziana uccisa durante una rapina cinque condanne a Taranto
TARANTO – La Corte d’assise di Taranto, presieduta dal giudice Rina Trunfio (a latere Misserini e sei giudici popolari) ha condannato cinque imputati per l’omicidio di Marianna Brigida, di 91 anni, uccisa durante un tentativo di rapina nella sua abitazione del centro storico di Martina Franca la notte tra il 6 e il 7 maggio del 2013. Inflitti 23 anni di reclusione a Nico D’Aversa, 21 anni a Giuseppe Montanaro (che rispondono anche di un’altra rapina e del furto di 200 litri di gasolio ai danni degli scuolabus del Comune di Martina Franca), 20 anni ad Andrea Luprano, 16 a Mattia Cardone e Pierpaolo Calella. Assolto Francesco Scarcia.

Secondo la ricostruzione dell’accusa, sarebbe stato Luprano, entrato nell’abitazione con D’Aversa, a soffocare con un lenzuolo l’anziana, che dormiva ed era stata svegliata di soprassalto dai rumori provocati dai ladri, che si erano impossessati della somma di 150 euro. Montanaro, Cardone e Calella sarebbero rimasti all’esterno dell’appartamento a fungere 'da palò per segnalare l’eventuale arrivo delle forze dell’ordine, mentre Scarcia (assolto) era accusato di aver avuto un ruolo nell’organizzazione della rapina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione