Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 11:21

Taranto, Ilva: l'azienda conferma ripartenza altoforno 1 ad agosto

Taranto, Ilva: l'azienda conferma ripartenza altoforno 1 ad agosto
TARANTO – L'Altoforno 1 dell’Ilva di Taranto, attualmente in manutenzione, ripartirà nel mese di agosto. Lo ha confermato l’azienda ai sindacati nel corso di un incontro che si è tenuto nello stabilimento siderurgico. Sono 43 le aziende interessate al rifacimento dell’impianto.

L’Ilva ha comunicato la conclusione dei lavori di depolverazione stock house, copertura edifici, copertura campo di colata, condensazione vapori loppa, chiusura nastri trasportatori limitrofi. Attualmente sono in esecuzione tutti i lavori di ammodernamento impiantistico previsti, compreso l’adeguamento antisismico.

Attualmente sono in marcia l’altoforno 4 e l’altoforno 2, che sta riprendendo la produzione a pieno regime grazie all’ultimo decreto del governo che sospende gli effetti del sequestro senza facoltà d’uso dell’impianto disposto dalla procura nell’ambito dell’inchiesta sull'incidente costato la vita al 35enne operaio Alessandro Morricella.

L’Ilva ha riferito ai sindacati che rappresentanti dell’azienda si sono recati in procura per l'attivazione del tavolo tecnico previsto dal decreto n.92 del 4 luglio. Il cronoprogramma degli interventi sarà adottato di concerto con Procura, Asl, Inail e Vigili del Fuoco in seguito alla nomina di una commissione paritetica composta da azienda ed enti preposti.

Per quanto riguarda l’Altoforno 5, il più grande d’Europa, fermo per i lavori Aia, l’Ilva ha assegnato il 30 per cento degli ordini per il rifacimento. Per i parchi primari è stato emesso, invece, un ordine per un importo pari a 100 milioni di euro. La ditta assegnataria è la Cimolai. Dopo il via libera ministeriale, si attende l’autorizzazione di Arpa Puglia per le attività di scavo e stoccaggio materiali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione