Cerca

Intesa tra azienda e sindacati addetti di ditta delle pulizie scendono da torre Cementir

Intesa tra azienda e sindacati addetti di ditta delle pulizie scendono da torre Cementir
TARANTO – Dopo alcuni giorni di protesta, sono scesi dalla torre (alta 100 metri) dello stabilimento Cementir di Taranto i 18 addetti alle pulizie della ditta d’appalto 'La Pulisan' che erano stati licenziati. Nel pomeriggio è stato raggiunto un’intesa tra azienda e sindacati. La società 'La Pulisan' ha ufficialmente comunicato alla Fisascat Cisl Taranto Brindisi il nuovo accordo commerciale ufficialmente contratto con la Cementir.

Quest’ultima ha deciso di maggiorare il canone del servizio di subappalto legandolo alla salvaguardia lavorativa, a partire da lunedì prossimo, di 11 dei 18 dipendenti in un primo tempo licenziati. Lo stesso canone verrà, dunque, ricalibrato in misura tale da consentire a 'La Pulisan' l’erogazione di incentivi economici all’esodo dei restanti 7 ex dipendenti. 

 “Abbiamo immediatamente comunicato la notizia a tutti i lavoratori – sottolinea in una nota il segretario della Fisascat, Antonio Arcadio – che si sono mostrati entusiasti del risultato. Coloro che stazionavano da oltre 60 ore sulla torre della Cementir hanno deciso immediatamente di terminare ogni azione di lotta”. La stessa Cementir ha “assicurato – conclude Arcadio – che non promuoverà alcuna azione di rivalsa nei confronti dei 18 lavoratori che hanno lottato strenuamente per la salvaguardia del proprio posto di lavoro”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400