Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 15:07

Taranto, Teleperformance: quattro giorni di sciopero

Taranto, Teleperformance: quattro giorni di sciopero
 TARANTO  – Dopo l’incontro di ieri pomeriggio in cui l’azienda Teleperformance ha comunicato l’avvio del processo di 'societarizzazionè, che prevede la creazione di una newco per gestire la sede di Fiumicino e la conferma dell’attuale società 'In e Out Spà per le sedi di Roma e Taranto ma con la trasformazione degli attuali contratti ed il passaggio alle 20 ore settimanali, i sindacati di categoria hanno annunciato, a partire da domani, 4 giorni di sciopero con astensione dal lavoro nelle ultime due ore di ciascun turno.

"Sono 25 giorni di battaglia – ha sottolineato il segretario generale della Slc Cgil di Taranto Andrea Lumino – che avremo davanti: non abbiamo ceduto al ricatto, non abbiamo intenzione di cedere successivamente. Le istituzioni non stiano a guardare: 2000 posti di lavoro a Taranto sono un’ecatombe per tutti. Noi siamo subito pronti".

Da oggi parte il volantinaggio davanti allo stabilimento, che occupa anche circa mille lavoratori a progetto. L’accordo sindacale firmato nel gennaio 2013, scade il 30 giugno. L’azienda ha spiegato, a proposito della società 'In e out' che gestisce le sedi di Roma e Taranto, attualmente in perdita, che la compagine "dovrà trovare le modalità di pervenire ad un equilibrio di conto economico che non prescinda dalla tutela dei costi del lavoro e da una maggiore flessibilità". Scioperare due ore "per 4 giorni – ha osservato Lumino – vuol dire far perdere i livelli di servizio e bucare il mese su tutte le commesse. Se piangiamo noi, piangano anche loro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione