Cerca

Bimba nata morta all'ospedale Grottaglie ci sono 18 indagati

Bimba nata morta all'ospedale Grottaglie ci sono 18 indagati
GROTTAGLIE - Sono 18 le persone finite nel registro degli indagati per la morte della bambina nata senza vita nell’ospedale «San Marco» di Grottaglie lo scorso 11 maggio. Oggi il sostituto procuratore della Repubblica Giovanna Cannarile che coordina le indagini, affiderà a un medico legale l’incarico di effettuare l’autopsia sul corpo della piccola per comprendere la reale causa che ha portato alla morte.

Secondo quanto si è appreso la donna era già oltre il termine della gravidanza, ed era stata ricoverata perché da un momento all’altro avrebbe dovuto partorire spontaneamente o, in caso contrario, se le doglie non fossero partite, sarebbe stata sottoposta ad un intervento di taglio cesareo. Nulla, fino a pochi minuti prima della scoperta, avrebbe fatto pensare a un’eventualità tragica come quella che si è verificata.

La donna sembra nel pomeriggio del 13 maggio, dopo aver trascorso serenamente la giornata in ospedale, pare abbia notato qualcosa di anomalo e avrebbe chiesto di essere sottoposta ad una ecografia perché non sentiva più la bimba muoversi in grembo. Quando il ginecologo le ha praticato l’esame, sarebbe emersa la drammatica verità. Il battito fetale non c’era più. La mamma è stata sottoposta d’urgenza ad un parto cesareo, ma la bimba è nata senza vita. In ospedale immediatamente sono arrivate le forze dell’ordine. I poliziotti del commissariato di Grottaglie, hanno avviato le indagini sequestrando la cartella clinica della ragazza e raccogliendo ulteriori informazioni nel reparto. Anche i parenti, infine, hanno deciso di rivolgersi alla magistratura affinchè faccia piena luce sulla vicenda e si sono affidato per la querela all’avvocato Biagio Leuzzi.

F.Ca

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400