Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 05:56

Sciopero al «rovescio» Operai piantano alberi al rione Tamburi

Sciopero al «rovescio» Operai piantano alberi al rione Tamburi
TARANTO – Operai forestali e agricoli e un gruppo di pensionati, su iniziativa della Cgil, con le categorie Flai e Spi, hanno devoluto ore di lavoro per piantare questa mattina 20 alberelli in una piazzetta di viale Parini, al quartiere Tamburi di Taranto, il più esposto alle emissioni dell’Ilva, al centro di un agglomerato di abitazioni dell’Istituto autonomo case popolari. Uno sciopero alla rovescia, che ricorda le modalità di lotta negli anni '50, per richiamare l’attenzione sul lavoro ma anche per sollecitare le bonifiche in una città, quella di Taranto, colpita dall’emergenza sanitaria e ambientale.

Sono stati piantati tamarici e pini scelti proprio per la loro capacità di bonifica dell’aria e dei terreni. Su ogni albero è impresso il nome di lavoratori morti sul lavoro o a causa di malattie contratte anche per l’inquinamento ambientale.
“Oggi – ha sottolineato il segretario generale della Cgil di Taranto Giuseppe Massafra – ricordiamo, insieme alle famiglie dei compagni che non ci sono più, la strada compiuta lungo il percorso per l’affermazione dei diritti. Un giorno in cui celebriamo la festa del lavoro dedicato alla proposta, ma anche alla memoria, e che intendiamo replicare ogni anno”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione