Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 12:19

Taranto, altra bimba con meningite non è grave

TARANTO – Secondo caso di meningite a Taranto nel giro di pochi giorni a carico di una bambina di una scuola primaria che – si apprende dalla Asl – non aveva completato il ciclo delle vaccinazioni per la meningite. Il 20 febbraio scorso era stato segnalato il primo caso di meningite che aveva riguardato una bimba di quattro anni e mezzo di una scuola materna regolarmente vaccinata contro uno dei cinque sottotipi di meningococco. Questa volta la patologia è riconducibile ad un altro microrganismo, il pneumococco, responsabile anch’esso di forme gravi di meningite, ma non diffusive
Taranto, altra bimba con meningite non è grave
TARANTO – Secondo caso di meningite a Taranto nel giro di pochi giorni a carico di una bambina di una scuola primaria che – si apprende dalla Asl – non aveva completato il ciclo delle vaccinazioni per la meningite. Il 20 febbraio scorso era stato segnalato il primo caso di meningite che aveva riguardato una bimba di quattro anni e mezzo di una scuola materna regolarmente vaccinata contro uno dei cinque sottotipi di meningococco.

Questa volta la patologia è riconducibile ad un altro microrganismo, il pneumococco, responsabile anch’esso di forme gravi di meningite, ma non diffusive – spiega l’Asl di Taranto in una nota – da un individuo all’altro e per le quali non è prevista pertanto alcuna profilassi mediante somministrazione di antibiotici ai conviventi e ai contatti, così come è avvenuto nel primo caso. Non sono comunque necessarie misure di bonifica ambientale degli edifici scolastici.

Attualmente entrambe le bambine sono in progressivo miglioramento “e la prognosi non suscita particolari preoccupazioni ai sanitari del reparto di Malattie Infettive del Giovanni XXIII” precisa l’Azienda sanitaria locale, che invita “comunque tutta la popolazione a prestare la massima attenzione alla corretta esecuzione delle vaccinazioni previste, e ciò anche alla luce dei tre casi di Meningite da Haemophilus Influenzae di tipo B che ha colpito tre lattanti a Roma”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione