Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 14:17

Anziano ucciso a Martina gip convalida fermo del presunto omicida

TARANTO – Il gip del tribunale di Taranto Giuseppe Tommasino ha convalidato il fermo di Angelo Semeraro, 33enne di Martina Franca (Taranto), accusato dell’omicidio di Martino Aquaro, pensionato Inps di 69 anni trovato morto nel pomeriggio di sabato scorso davanti alla rimessa della sua abitazione di campagna, a Martina Franca
ARCHIVIO - Pensionato ucciso confessa 33enne
Anziano ucciso a Martina gip convalida fermo del presunto omicida
TARANTO –  Il gip del tribunale di Taranto Giuseppe Tommasino ha convalidato il fermo di Angelo Semeraro, 33enne di Martina Franca (Taranto), accusato dell’omicidio di Martino Aquaro, pensionato Inps di 69 anni trovato morto nel pomeriggio di sabato scorso davanti alla rimessa della sua abitazione di campagna, a Martina Franca.
L'indagato, difeso dall’avvocato Luigi Palmieri, si è rifatto alle dichiarazioni già rese al pubblico ministero Ida Perrone in occasione dell’interrogatorio che ha preceduto il fermo. L’uomo ha confessato sostenendo di aver ucciso l’anziano dopo un litigio avvenuto sull'uscio della casa. Non ha dichiarato di essere stato sorpreso a rubare nell’appartamento, anche se gli inquirenti hanno ipotizzato fin dal primo momento un tentativo di furto finito male. Aquaro è stato ucciso con un coltello (oltre trenta fendenti) e il bastone spezzato di una scopa. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione