Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 13:48

Appello: una casa insieme per Ciccio e Gemma

TARANTO - Ciccio e Gemma cercano casa. Sono due randagi, un pastore tedesco e un bracco, che sopravvivono in una campagna all’estrema periferia di Taranto. L’appello all’adozione arriva da una donna che ha scritto alla «Gazzetta». Ciccio e Gemma - racconta - vivono in simbiosi difendendosi a vicenda dal freddo e dalle aggressioni degli altri cani randagi
Appello: una casa insieme per Ciccio e Gemma
TARANTO - Ciccio e Gemma cercano casa. Sono due randagi, un pastore tedesco e un bracco, che sopravvivono in una campagna all’estrema periferia di Taranto. L’appello all’adozione arriva da una donna che ha scritto alla «Gazzetta». Ciccio e Gemma - racconta - vivono in simbiosi difendendosi a vicenda dal freddo e dalle aggressioni degli altri cani randagi. Ciccio è comparso in zona con una profonda ferita infetta sotto la gola, causata probabilmente da una corda troppo stretta: era inavvicinabile e spaventato. Poi, ha incontrato la dolcissima Gemma, scaricata sicuramente da un cacciatore, perché troppo buona per cacciare, e grazie a lei ha acquistato fiducia ed è stato possibile curarlo. Purtroppo i due sono stati presi di mira da un branco di cani e più volte aggrediti.

Una volta è stata Gemma a salvare Ciccio, facendo avanti e indietro dal punto in cui era rimasto immobile a terra tutta la notte, con una zampa maciullata dai morsi, impossibilitato a muoversi. Un’altra volta Ciccio - prosegue la lettera - ci ha portato in una casa pericolante dove, per fuggire, Gemma si era arrampicata, rimanendo con una zampa appesa ad un cavo ed è stata liberata dai Vigili del fuoco.

L’altra notte il branco ha di nuovo aggredito i due e Gemma ha avuto la peggio. Per poter essere curata ora è ricoverata e non mangia, perché è stata separata dal «suo» Ciccio, ma poi verrà rimessa fuori. Ciccio è rimasto solo per strada, ancora più esposto ai pericoli e gira disperato alla ricerca di Gemma. Entrambi hanno bisogno di un tetto e di tanto affetto. Prima che sia troppo tardi. Gli interessati possono rivolgersi al 327.7054269. [de.picc.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione