Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 18:07

Monteparano comune più ricicilone di Puglia Differenziata al 76%

di ANGELO OCCHINEGRO
MONTEPARANO (TARANTO) - Da esempio per l’intera provincia e regione. Per il servizio di raccolta differenziata, questo è diventato Monteparano da circa otto anni, piccolo centro jonico che ha conquistato lo scettro, diventando il più virtuoso in poco tempo, conquistando la palma del comune riciclone per tre anni di fila a livello regionale. Un grande risultato per una piccola comunità che adesso comincia a vedere i frutti. O meglio a pagare di meno visto che c’è il fondato rischio che la Regione Puglia faccia pagare a tutti i comuni l’ecotassa. Chi tantissimo, specie chi non ha ancora introdotto la raccolta differenziata, e chi invece se la caverà con una tariffa minima
Monteparano comune più ricicilone di Puglia Differenziata al 76%
di ANGELO OCCHINEGRO

MONTEPARANO (TARANTO) - Da esempio per l’intera provincia e regione. Per il servizio di raccolta differenziata, questo è diventato Monteparano da circa otto anni, piccolo centro jonico che ha conquistato lo scettro, diventando il più virtuoso in poco tempo, conquistando la palma del comune riciclone per tre anni di fila a livello regionale. Un grande risultato per una piccola comunità che adesso comincia a vedere i frutti. O meglio a pagare di meno visto che c’è il fondato rischio che la Regione Puglia faccia pagare a tutti i comuni l’ecotassa. Chi tantissimo, specie chi non ha ancora introdotto la raccolta differenziata, e chi invece se la caverà con una tariffa minima.

E’ il caso appunto di Monteparano che, qualora la Regione dovesse decidere di applicare l’ecotassa, pagherebbe una minima tariffa, pari a euro 5,17 per ogni chilo di rifiuto conferito in discarica. Insomma, Monteparano veleggerebbe in testa alla provincia di Taranto con l’eco - tassa minima, che inciderebbe così molto poco sulle tasche delle famiglie di Monteparano. Il sindaco Cosimo Birardi è ovviamente entusiasta di questa classifica e dell’aver perseguito con successo in passato il servizio della raccolta differenziata porta a porta spinto all’interno dell’abitato del suo paese.

“Il merito è tutto dei monteparanesi che hanno attuato alla lettera e con grande costanza e precisione la differenziata. Sono loro gli artefici principali di questo grande risultato. Abbiamo raccolto solo adesso i frutti dell’intenso lavoro e della programmazione che il Comune di Monteparano ha fatto investendo risorse e disponibilità, attraverso l’eccellente lavoro svolto dalla ditta che si occupa dei rifiuti, nel voler cambiare il servizio di raccolta, mettendo da parte i fatidici cassonetti dell’immondizia”. “Sono estremamente orgoglioso e lusingato dei miei concittadini. Abbiamo fatto incetta di successi per la differenziata. Siamo il primo comune della provincia di Taranto e nel 2014 il secondo in Puglia (nel passato eravamo anche noi in vetta alla classifica regionale) , dietro a Rutigliano”.

Birardi, cosa si aspetta in futuro dalla differenziata? “E’ dal 2008 che Monteparano è in vetta per la differenziata. La sfida futura è mantenerla su questi livelli. Siamo intenzionati a migliorarci col contributo essenziale dei monteparanesi. Nel 2012 raggiungemmo la soglia del 65% per la differenziata, risultando l’unico comune pugliese riciclone; nel 2014 Monteparano ha raggiunto il 76%”.

Parliamo di dati sulla differenziata e della ecotassa regionale. "Monteparano verserebbe per l’ecotassa solo euro 5,17 per ogni chilo di rifiuto conferito in discarica. Ci applicherebbero solo il 5 per cento sul 24 per cento dell’indif ferenziata. Mentre gli altri comuni pugliesi dovrebbero pagare il 25 per cento sulla percentuale cui si applica che oscilla tra il 70 e l’80 per cento . Insomma il risparmio per le famiglie di Monteparano è abbastanza consistente". È il caso di dirlo forte e chiaro: il piccolo centro di Monteparano va assolutamente preso ad esempio dagli altri comuni, piccoli e grandi, della provincia di Taranto e in tutta la Puglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione