Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 22:58

Coltellate a connazionale arrestati due albanesi

MARTINA FRANCA (TARANTO) – Hanno accoltellato un connazionale per motivi di natura economica e sono stati rintracciati e arrestati dai carabinieri di Martina Franca (Taranto) per tentativo di omicidio e porto illegale di arma bianca. Si tratta di due fratelli albanesi, Gerti e Altin Selimaj, di 40 e 38 anni, entrambi con precedenti penali. Il giovane accoltellato, un 26enne disoccupato e incensurato, è ricoverato in prognosi riservata al locale ospedale
Coltellate a connazionale arrestati due albanesi
MARTINA FRANCA (TARANTO) – Hanno accoltellato un connazionale per motivi di natura economica e sono stati rintracciati e arrestati dai carabinieri di Martina Franca (Taranto) per tentativo di omicidio e porto illegale di arma bianca. Si tratta di due fratelli albanesi, Gerti e Altin Selimaj, di 40 e 38 anni, entrambi con precedenti penali.
Il giovane accoltellato, un 26enne disoccupato e incensurato, è ricoverato in prognosi riservata al locale ospedale, dove è stato sottoposto ad intervento chirurgico.

Ai militari era giunta la segnalazione di un uomo a terra, con evidenti ferite da arma da taglio e una violenta emorragia in atto, all’interno di una stazione di servizio. La vittima, in gravi condizioni e incapace di fornire alcun dettaglio circa gli aggressori, aveva una profonda ferita lacero contusa sul fianco destro.
Dalle immagini registrate dall’impianto di videosorveglianza, a parte le fasi iniziali dell’aggressione, in cui i due fratelli si erano avventati sul 26enne sopraffacendolo in brevissimo tempo, erano desumibili pochi elementi utili. In ogni caso, incrociando le testimonianze dei presenti e i dettagli relativi agli autoveicoli presenti al momento dell’aggressione, i carabinieri sono riusciti a rintracciare i presunti responsabili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione