Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 14:25

Riserve naturali torna «Discovering Salento»

di NANDO PERRONE
MANDURIA - Gli sfondi delle Riserve Naturali del Litorale Tarantino trasformati in scenario di un teatro delicato, poetico che racconta di angeli, di amore e di alberi dinanzi al fuoco del grande camino e con l’aroma delle caldarroste a profumare l’aria Nuovo appuntamento con “Discovering Salento”. Appuntamenti che sono in dirittura d’arrivo, ma che intendono lasciare un segno e un augurio di buone feste nei cuori
Riserve naturali torna «Discovering Salento»
di NANDO PERRONE

MANDURIA - Gli sfondi delle Riserve Naturali del Litorale Tarantino trasformati in scenario di un teatro delicato, poetico che racconta di angeli, di amore e di alberi dinanzi al fuoco del grande camino e con l’aroma delle caldarroste a profumare l’aria Nuovo appuntamento con “Discovering Salento”, il progetto di valorizzazione territoriale dell’Agenzia Regionale del Turismo, “Puglia Promozione”, attuato con risorse Poin, con l’impegno delle Riserve Naturali del Litorale Tarantino e dell’associazione “Profilo Greco” di Manduria e il patrocinio del Touring Club Italiano.

Appuntamenti che sono in dirittura d’arrivo, ma che intendono lasciare un segno e un augurio di buone feste nei cuori degli amici, vecchi e nuovi, che hanno accompagnato e seguito con entusiasmo il fitto calendario di attività inaugurato lo scorso novembre e in chiusura ufficiale il 5 gennaio.

Così come già avvenuto la scorsa estate, le Riserve Naturali tornano ad esser scenario di una rappresentazione teatrale: questa sera, alle 18,30, presso masseria Cuturi, è in programma un incontro con la delicatezza e l’intensa sensibilità interpretativa di Luigi D’Elia, che presenterà “Storia d’amore e di alberi”, finalista al Premio Nazionale Eolo Awards 2011 per il Teatro Ragazzi, opera premiata con la menzione speciale al Festival Festebà 2011, liberamente ispirata a “L’uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono
A precedere lo spettacolo, per gli amanti della storia del Salento, alle ore 16, con incontro alla Casa del Parco – Masseria Marina, avrà luogo una visita guidata in una delle aree archeologiche meno note e tra le più suggestive delle campagne di Manduria, la cui natura intricata nasconde le tracce dell’antica civiltà messapica.

Ma non finisce qui: a scaldare gli animi dei più piccini, alle ore 17.30 in masseria Cuturi, sarà proposto un laboratorio e teatro di marionette, frutto della fantasia e del lavoro delle tante piccole manine, che daranno vita a storie d’altri tempi. La serata si concluderà con una degustazione di caldarroste e vino Primitivo: con il “brindisi”, vi sarà lo scambio degli auguri per un prospero e felice anno. Per prenotazioni: 393/0198960 Per maggiori informazioni sui residui appuntamenti di “Discovering Salento” (che ieri sera ha riservato un viaggio tra storia e architettura a Mesagne, che ha consentito di scoprire l’area archeologica urbana che custodisce la necropoli e le antiche testimonianze della civiltà messapica), è possibile consultare il sito www.litoraletarantino.it oppure www.profilogreco.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione