Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 07:45

Denuncia su Fb: «Il mio uomo mi ha picchiata Donne denunciateli»

TARANTO - Il volto tumefatto, il referto medico dell’ospedale, il grido di dolore e la denuncia attraverso Facebook. E la sua storia, La Jackson (questo il nome del suo profilo) giovane e bella tarantina, la rende pubblica proprio sui social. Fanno il giro della rete la sua drammatica esperienza, le fotografie del suo viso, il suo appello a tutte le donne a denunciare
Denuncia su Fb: «Il mio uomo mi ha picchiata Donne denunciateli»
TARANTO - Il volto tumefatto, il referto medico dell’ospedale, il grido di dolore e la denuncia attraverso Facebook. E la sua storia, La Jackson (questo il nome del suo profilo) giovane e bella tarantina, la rende pubblica proprio sui social. Fanno il giro della rete la sua drammatica esperienza, le fotografie del suo viso, il suo appello a tutte le donne a denunciare. Denunciare le loro storie d’amore malate.

«Vorrei rendere pubblica la mia brutta esperienza per far si che nulla di questo accada un altra volta - scrive La Jackson in un post che risale a sabato sera -. Mesi fa l’uomo che diceva di amarmi, mi ha picchiato brutalmente mettendomi le mani alla gola e cercando di soffocarmi. I passanti spaventati hanno fatto intervenire le forze dell’ordine. Ci hanno portato in caserma, ci hanno interrogato e mi hanno consigliato di esporre denuncia».
Cosi si esprime questa giovane donna parlando del suo fidanzato, dell’uomo che in più occasioni - come lascia intendere - non avrebbe esitato a picchiarla.

E lei scrive che mai ha avuto il coraggio di denunciarlo, ma questa volta è cambiato qualcosa. Questa volta è incinta. Incinta dell’uomo che ama ma che comunque non si sarebbe risparmiato di malmenarla. «Ho scoperto che mi tradiva - scrive ancora in quel post carico di rabbia e di dolore -. Quando l’ho saputo, mi ha picchiato ripetutamente per tre giorni di seguito, mi ha sfondato il timpano sinistro. Ha infierito sulla mia pancia e sul suo bambino diverse volte».
La Jackson conclude così il suo racconto ma incoraggia tutte le donne a non nascondersi. «Denunciate - scrive su Fb - un uomo che vi picchia non vi ama». Quel post, fino a ieri sera, aveva avuto quasi 1400 «mi piace» e 42 condivisioni.

Tantissimi i commenti di amici, di conoscenti e anche di sconosciuti che le esprimono vicinanza e affetto, che si preoccupano della sua salute e di quel bambino che ancora deve nascere e che ha già conosciuto violenza. Commenti di solidarietà e di stima anche da donne che, come lei, vivono la stessa situazione. L’auspicio è che grida d’allarme, come queste, non restino inascoltati e che le forze dell’ordine intervengano per scongiurare fatti analoghi e tragedie. [Monica Arcadio]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione