Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 15:51

Taranto, tentano rapina in gioielleria 3 arresti

SAVA (TARANTO) – Tre giovani incensurati di Brindisi, di 20, 21 e 22 anni, sono stati posti agli arresti domiciliari dai carabinieri per tentata rapina a mano armata in una gioielleria di Sava. Due dei tre giovani, fingendo di non conoscersi, si erano presentati all’interno dell’esercizio commerciale a distanza di qualche minuto l’uno dall’altro, sostenendo di voler acquistare, rispettivamente, un punto luce ed un orologio da polso da donna da regalare in occasione delle imminenti festività natalizie alle rispettive fidanzate
Taranto, tentano rapina in gioielleria 3 arresti
SAVA (TARANTO) – Tre giovani incensurati di Brindisi, di 20, 21 e 22 anni, sono stati posti agli arresti domiciliari dai carabinieri per tentata rapina a mano armata in una gioielleria di Sava. Due dei tre giovani, fingendo di non conoscersi, si erano presentati all’interno dell’esercizio commerciale a distanza di qualche minuto l’uno dall’altro, sostenendo di voler acquistare, rispettivamente, un punto luce ed un orologio da polso da donna da regalare in occasione delle imminenti festività natalizie alle rispettive fidanzate. Dopo aver visionato alcuni preziosi, entrambi si sono allontanati dal negozio quasi contemporaneamente.

La commessa, insospettita dall’atteggiamento dei due, ha informato dell’accaduto i carabinieri della locale stazione. Successivamente i militari hanno intercettato una 'Fiat Puntò a bordo della quale viaggiavano i tre che, invano, avevano tentato di dileguarsi.

All’esito di perquisizioni, i carabinieri hanno trovato nella disponibilità dei giovani nove fascette in plastica da elettricista, una pistola scacciacani modificata, sacchetti in plastica telata. Anche l’autovettura, risultata di proprietà della madre di uno dei tre, presentava una targa con codice alfanumerico alterato, idoneo a eludere i controlli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione