Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 20:17

Bloccano la Provinciale e gli portano via l'auto

MARUGGIO - Lo hanno costretto ad arrestare la marcia, poi lo hanno minacciato e, infine, gli hanno portato via l’auto, il portafogli e il cellulare. In azione sulla provinciale che collega Sava a Maruggio, sabato pomeriggio, è entrato un commando di tre banditi. L’episodio, che ha destato grande preoccupazione in paese, è avvenuto intorno alle 17.30
Bloccano la Provinciale e gli portano via l'auto
MARUGGIO - Lo hanno costretto ad arrestare la marcia, poi lo hanno minacciato e, infine, gli hanno portato via l’auto, il portafogli e il cellulare. In azione sulla provinciale che collega Sava a Maruggio, sabato pomeriggio, è entrato un commando di tre banditi. L’episodio, che ha destato grande preoccupazione in paese, è avvenuto intorno alle 17.30.

Un 34enne maruggese, alla guida di una Fiat Stilo, mentre percorreva la provinciale, si è trovato all’improvviso di fronte una Opel Astra parcheggiata di traverso al centro della strada. L’uomo non ha potuto far altro che arrestare la sua marcia. Ma proprio quando lo ha fatto, è stato circondato da tre banditi che, con il volto nascosto da passamontagna, gli hanno intimato di scendere e di abbandonare il veicolo senza prendere, né toccare nulla. Il 34enne, sotto choc, ha temporeggiato innescando la reazione dei tre malfattori. I banditi, dopo averlo più volte minacciato, hanno spaccato il vetro di un finestrino per intimorirlo. A quel punto la vittima ha lasciato la Fiat Stilo e si è fatto da parte mentre uno dei rapinatori si è messo alla guida fuggendo a tutta velocità. A bordo l’uomo aveva anche il cellulare e il portafogli con i documenti e 190 euro in contanti.

Solo dopo la fuga dei banditi e dopo diversi minuti, il malcapitato è riuscito a dare l’allarme fermando un automobilista di passaggio. Scattato l’allarme sono partite le indagini. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Manduria. Gli investigatori hanno raccolto la testimonianza del rapinato e si sono messi sulle tracce del commando. Sono stati organizzati posti di blocco e controlli. Solo qualche ora dopo la rapina, nel corso delle indagini, l’auto è stata ritrovata nelle campagne di Sava. Era stata «ripulita» da portafogli e cellulare e abbandonata.

Proseguono intanto le indagini sulla rapina messa a segno ai danni della farmacia di Statte venerdì sera. I banditi, armati di pistola, hanno fatto irruzione nel locale e si sono portati via l’incasso della giornata e una bella scorta di Cialis, un farmaco simile alla più nota pillola blu del Viagra per un bottino di circa 1.200 euro. [Maristella Massari]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione