Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 05:57

Estorceva denaro un arresto nel Tarantino

LEPORANO (TARANTO) – Ha estorto denaro ad un commerciante di Leporano (Taranto), minacciandolo di morte quando il malcapitato non è stato più in grado di pagare. Con l'accusa di estorsione è finito agli arresti domiciliari Alessandro Sasso, 55enne di Pulsano, con precedenti penali.
Estorceva denaro un arresto nel Tarantino
LEPORANO (TARANTO) – Ha estorto denaro ad un commerciante di Leporano (Taranto), minacciandolo di morte quando il malcapitato non è stato più in grado di pagare. Con l'accusa di estorsione è finito agli arresti domiciliari Alessandro Sasso, 55enne di Pulsano, con precedenti penali. L'uomo si era presentato appena dopo l’inaugurazione dell’attività commerciale con l’intendimento di garantire protezione al locale. La reale finalità del 33enne è apparsa subito chiara al piccolo imprenditore: la protezione garantita non era una forma di vigilanza, ma il pretesto per estorcere denaro, 1.000 euro al mese. Una cifra impensabile, stante il rapporto con gli incassi devoluti. Nonostante ciò la richiesta per una volta è stata assecondata. I problemi sono arrivati nei due mesi successivi, quando non potendo più pagare la tangente, il titolare della piccola azienda ha iniziato a subire da Sasso esplicite minacce di morte, anche per telefono. La vittima ha poi denunciato tutto ai carabinieri, che hanno organizzato un appostamento e bloccato l’estorsore in flagranza di reato mentre ritirava i soldi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione