Cerca

Sfruttamento call center denuncia Cgil di Taranto

TARANTO – La Slc Cgil di Taranto ha presentato una denuncia contro un altro call center, situato nel borgo di Taranto, per presunto sfruttamento dei dipendenti. Il datore di lavoro, secondo il segretario generale del sindacato, Andrea Lumino, “con l’inganno di far fare formazione ai giovani in cerca di occupazione, non pagava i ragazzi 'in formazionè per poi mandarli via senza nessuna retribuzione nonostante fosse stata regolarmente svolta attività di vendita telefonica”
Sfruttamento call center denuncia Cgil di Taranto
 TARANTO – La Slc Cgil di Taranto ha presentato una denuncia contro un altro call center, situato nel borgo di Taranto, per presunto sfruttamento dei dipendenti. Il datore di lavoro, secondo il segretario generale del sindacato, Andrea Lumino, “con l’inganno di far fare formazione ai giovani in cerca di occupazione, non pagava i ragazzi 'in formazionè per poi mandarli via senza nessuna retribuzione nonostante fosse stata regolarmente svolta attività di vendita telefonica”.

Altre denunce erano state presentate dalla Slc Cgil nei giorni scorsi. E nel corso di un incontro con i giornalisti due dei lavoratori che sarebbero stati sfruttati avevano raccontato la propria vicenda lavorativa indossando mascherine.

“Domani mattina – annuncia Lumino – invieremo una lettera con cui chiederemo al Sindaco di Taranto ed al Presidente della Provincia un incontro per provare a capire se è possibile stabilire un protocollo di intesa con le forze dell’ordine locali (sulla falsa riga del protocollo che la Regione Puglia stipulò qualche anno fa con la Guardia di Finanza) per poter intervenire subito in caso di denunce di questo tipo”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400