Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 07:08

Morì in servizio encomio solenne a carabiniere

GROTTAGLIE (TARANTO) – Un Encomio Solenne tributato dal Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Leonardo Gallitelli, è stato consegnato ai familiari del carabiniere Ciro Vitale, nativo di Grottaglie (Taranto), deceduto in servizio il 12 ottobre 2013 mentre prestava servizio presso la Stazione di Cameriano di Casalino (NO)
Morì in servizio encomio solenne a carabiniere
GROTTAGLIE (TARANTO) – Un Encomio Solenne tributato dal Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Leonardo Gallitelli, è stato consegnato ai familiari del carabiniere Ciro Vitale, nativo di Grottaglie (Taranto), deceduto in servizio il 12 ottobre 2013 mentre prestava servizio presso la Stazione di Cameriano di Casalino (NO).

Il militare stava espletando un servizio di pattuglia in località Vinzaglio, nell’agro novarese. A causa di alcuni chiodi presenti su un tratto di strada provinciale che stavano creando non poche difficoltà agli utenti della strada, il carabiniere era sceso dall’autovettura di servizio e si stava prodigando per soccorrere ed assistere gli automobilisti in difficoltà venendo travolto da un’autovettura condotta da un uomo il cui tasso alcolemico era risultato oltre il limite consentito dalla legge. A causa delle gravi lesioni riportate Ciro Vitale morì sul colpo, a 29 anni.

La cerimonia di consegna dell’encomio solenne si è svolta nella sala consiliare del Comune di Grottaglie alla presenza del Comandante della Legione Carabinieri Puglia, Generale Claudio Vincelli; del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Taranto, Colonnello Daniele Sirimarco; del Sindaco di Grottaglie, Ciro Alabrese, nonchè di autorità civili e militari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione