Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 21:34

Disertavano la giunta e falsificavano presenze Sette gli indagati

CAROSINO (TARANTO) – Sette avvisi di garanzia per falso ideologico sono stati notificati da agenti della Squadra Mobile di Taranto all’ex sindaco ed ex assessori e a dirigenti comunali del comune di Carosino (Taranto) in relazione alla partecipazione a riunioni della giunta comunale tra giugno e settembre 2011, all’epoca presieduta dal sindaco Biagio Chiloiro, a capo di una coalizione di centrosinistra
Disertavano la giunta e falsificavano presenze Sette gli indagati
CAROSINO (TARANTO) – Sette avvisi di garanzia per falso ideologico sono stati notificati da agenti della Squadra Mobile di Taranto all’ex sindaco ed ex assessori e a dirigenti comunali del comune di Carosino (Taranto) in relazione alla partecipazione a riunioni della giunta comunale tra giugno e settembre 2011, all’epoca presieduta dal sindaco Biagio Chiloiro, a capo di una coalizione di centrosinistra.

Secondo l’accusa, gli indagati, pur non avendo partecipato a numerose sedute della giunta, erano riusciti a far figurare la loro presenza falsificando la relativa documentazione. Inoltre, due dei sette indagati sono stati anche denunciati per truffa in quanto avevano richiesto, ai rispettivi enti di appartenenza, permessi amministrativi per partecipare alle riunioni di giunta alle quali, come accertato, non si erano poi presentati.
Nell’agosto del 2013 il Prefetto di Taranto, a seguito delle dimissioni rassegnate da otto consiglieri comunali di Carosino, ha disposto la sospensione del consiglio comunale, nominando commissario per la provvisoria gestione il viceprefetto vicario Malgari Trematerra. Il 25 maggio 2014 si sono tenute le elezioni comunali ed è stato eletto il sindaco Arcangelo Sapio (centrosinistra).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione