Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 18:06

Deturpata area protetta Terreno arato in profondità

MOTTOLA (TARANTO) – Personale del Corpo Forestale dello Stato ha posto sotto sequestro preventivo una superficie di 32 ettari nelle immediate adiacenze del Bosco di San Basilio di Mottola (Taranto), area gravata da molteplici vincoli, dove era in corso un vero e proprio stravolgimento dello stato dei luoghi (nella foto la situazione trovata)
Deturpata area protetta Terreno arato in profondità
MOTTOLA (TARANTO) – Personale del Corpo Forestale dello Stato ha posto sotto sequestro preventivo una superficie di 32 ettari nelle immediate adiacenze del Bosco di San Basilio di Mottola (Taranto), area gravata da molteplici vincoli, dove era in corso un vero e proprio stravolgimento dello stato dei luoghi. Ai forestali si è presentata l’immagine di un territorio radicalmente modificato, in cui al preesistente manto erboso si è sostituito ben altro scenario, dove è ora visibile il terreno nudo smosso e lavorato in profondità. Sulla superficie oggetto dell’intervento, dell’estensione di 10 ettari, sono stati condotti lavori di frantumazione e macinatura dello stato roccioso superficiale mediante l’impiego di pesanti macchinari agricoli come le fresatrici di roccia.
Le lavorazioni sono state effettuate, come le successive indagini hanno permesso di appurare, in assenza delle necessarie autorizzazioni. Una persona è stata denunciata. L’area è inclusa nei Siti di Rete Natura 2000, ed esattamente Sito d’Interesse Comunitario denominato 'Murgia di Sud Est’.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione