Cerca

Ilva, sblocco 1,2 mld il gip deciderà a giorni Oggi altro incidente: operaio ustionato da getto di calce

MILANO – E' attesa per i prossimi giorni la decisione sulla richiesta avanzata nelle scorse settimane dal commissario straordinario dell’Ilva Piero Gnudi di 'sbloccarè e trasferire nelle casse del gruppo di Taranto un miliardo e duecento milioni di euro sequestrati nel maggio 2013 alla famiglia Riva nell’ambito dell’indagine dei pm Stefano Civardi e Mauro Clerici nella quale Adriano Riva e due commercialisti rispondono di truffa ai danni dello Stato e di trasferimento fittizio di beni
Ilva, 1.000 parti civili: chiesti 20 mld di danni
Ilva, sblocco 1,2 mld il gip deciderà a giorni Oggi altro incidente: operaio ustionato da getto di calce
MILANO – E' attesa per i prossimi giorni la decisione sulla richiesta avanzata nelle scorse settimane dal commissario straordinario dell’Ilva Piero Gnudi di 'sbloccarè e trasferire nelle casse del gruppo di Taranto un miliardo e duecento milioni di euro sequestrati nel maggio 2013 alla famiglia Riva nell’ambito dell’indagine dei pm Stefano Civardi e Mauro Clerici nella quale Adriano Riva e due commercialisti rispondono di truffa ai danni dello Stato e di trasferimento fittizio di beni.

 Il gip milanese Fabrizio D’Arcangelo, davanti al quale oggi si è tenuta l’udienza a porte chiuse per discutere l’istanza presentata in base al decreto legge "Terra dei fuochi", si è riservato di decidere. La difesa di Adriano Riva stamane ha sollevato eccezioni relative al possibile contrasto della norma con la Costituzione e con la Cedu (Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo). I pm, invece, non si sono opposti all’istanza, ma hanno sottolineato nei loro interventi che i soldi, qualora andassero all’Ilva, dovrebbero essere utilizzati solo per il piano ambientale, come prevede la legge, e non per altri scopi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400