Cerca

Operaio morto all'Ilva tre persone indagate

TARANTO - L'incidente in cui ha eprso la vita il 54enne di Caserta. Si tratta del manovratore del mezzo meccanico che ha travolto la vittima,e di altri 2 rappresentanti dell’azienda dell’appalto incaricata del ripristino dei binari. Lunedì l'autopsia
I dubbi della Procura
Operaio morto all'Ilva tre persone indagate
TARANTO – il sostituto procuratore Remo Epifani ha iscritto nel registro degli indagati 3 persone per l’ipotesi di omicidio colposo e violazione delle norme sulla sicurezza in relazione all’incidente avvenuto giovedì nel reparto Acciarieria 1 dell’Ilva, in cui ha perso la vita il 54enne Angelo Iodice, di Pratica di Caserta, dipendente della ditta 'Global Costruzionì. Si tratta del manovratore del mezzo meccanico che ha travolto la vittima,e di altri 2 rappresentanti dell’azienda dell’appalto incaricata del ripristino dei binari.

La informazione di garanzia - quasi un atto dovuto - consentirà agli indagati di nominare eventualmente un consulente di parte per partecipare all’autopsia, che sarà eseguita lunedì dal medico legale Marcello Chironi.  Angelo Iodice, responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione della 'Global Costruzionì, è morto schiacciato da un escavatore con benna condotto da un collega.

La vittima stava eseguendo riparazioni sui binari prossimi all’Acciaieria 1, danneggiati la sera del 27 agosto scorso a seguito del deragliamento di un carro siluro che aveva sversato 200 tonnellate di ghisa liquida incandescente. La pala meccanica, che avanzava in retromarcia alle spalle di Iodice, lo ha prima urtato e poi travolto con la ruota posteriore destra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400