Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 17:49

Scoperto deposito con 9t. di rame rubato

TARANTO – Circa nove tonnellate di cavi elettrici e telefonici e 520 chili di batterie al piombo (rifiuto speciale pericoloso) di proprietà di Enel e Telecom Italia, risultati di provenienza furtiva, sono stati scoperti dagli agenti della polizia ferroviaria in un deposito di una ditta di recupero di materiali ferrosi, tra Taranto e Massafra
Scoperto deposito con 9t. di rame rubato
TARANTO – Circa nove tonnellate di cavi elettrici e telefonici e 520 chili di batterie al piombo (rifiuto speciale pericoloso) di proprietà di Enel e Telecom Italia, risultati di provenienza furtiva, sono stati scoperti dagli agenti della polizia ferroviaria in un deposito di una ditta di recupero di materiali ferrosi, tra Taranto e Massafra.
Il titolare dell’azienda, un tarantino di 56 anni che non è stato in grado di fornire documentazione sia sul possesso dei cavi che delle batterie, è stato denunciato per ricettazione e riciclaggio. L’operazione è stata condotta dal Nucleo specializzato nel contrasto al traffico illecito di rame della polizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione