Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 21:37

Tragedia a Crispiano litiga con la moglie la ferisce e poi si uccide

di PAOLA GUARNIERI
CRISPIANO - Ha ferito la moglie alla testa al culmine di una lite, poi, quando la donna è corsa fuori di casa a chiedere aiuto, lui è rientrato nell’appartamento e si è tolto la vita impiccandosi. La tragedia si è consumata ieri a Crispiano. Le liti fra di loro da qualche tempo erano sempre più frequenti, come riferiscono i vicini di casa, ma nessuno immaginava che quei dissidi sarebbero sfociati in un episodio così drammatico e doloroso
Tragedia a Crispiano litiga con la moglie la ferisce e poi si uccide
di Paola Guarnieri

CRISPIANO - Ha ferito la moglie alla testa al culmine di una lite, poi, quando la donna è corsa fuori di casa a chiedere aiuto, lui è rientrato nell’appartamento e si è tolto la vita impiccandosi. La tragedia si è consumata ieri a Crispiano.Le liti fra di loro da qualche tempo erano sempre più frequenti, come riferiscono i vicini di casa, ma probabilmente nessuno immaginava che quei dissidi sarebbero sfociati in un episodio così drammatico e doloroso.

Secondo la ricostruzione dei fatti, un uomo di 81 anni, di origini albanesi, ieri a Crispiano ha tentato di uccidere la moglie e poi si è tolto la vita. La drammatica vicenda è avvenuta nel pomeriggio in un appartamento nel centro della cittadina. Stando a quanto hanno ricostruito i carabinieri, intervenuti sul posto dopo la tragedia, la coppia ha iniziato a litigare per motivi riconducibili al menage familiare, quando all’improvviso l’anziano ha colpito violentemente la consorte, una donna di origini albanesi di 64 anni, con un corpo contundente.

Ferita e sanguinante, la donna è uscita da casa spaventata e di corsa per chiedere aiuto ai vicini, senza sapere che la rabbia del marito si sarebbe ritorta contro lui stesso. Mentre la moglie era fuori, infatti, l’uomo si è recato in cantina, e, dopo aver passato una corda intorno ad una trave, si è impiccato.

Intanto i vicini di casa erano accorsi sul luogo, avendo sentito la coppia gridare. Trovando la donna dolorante e ferita, le hanno chiesto dove fosse il marito. Sono entrati in casa, chiamandolo a gran voce e, non ricevendo risposta, hanno iniziato a cercarlo, ma senza successo. A quel punto hanno esteso le proprie ricerche nella cantina dell’abitazione. Qui, la tragica scoperta. Le indagini sono state condotte dai militari della stazione di Crispiano in collaborazione con i colleghi della compagnia di Massafra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione