Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 07:46

Truffa dello specchietto denunciati due napoletani

SAVA (Taranto) - I due, di 29 e 34 anni, pretendevano il risarcimento da ignari automobilisti sostenendo che la loro vettura era stata urtata ed aveva subito un danno. L'ultimo episodio è accaduto sulla statale 7 Ter, direzione Sava-Fragagnano
Truffa dello specchietto denunciati due napoletani
Due pregiudicati napoletani di 29 e 34 anni sono stati scoperti e denunciati dai carabinieri in quanto ritenuti responsabili della cosiddetta 'truffa dello specchiettò. In pratica, pretendevano il risarcimento da ignari automobilisti sostenendo che la loro vettura era stata urtata ed aveva subito un danno.

L'ultimo episodio è accaduto sulla statale 7 Ter, direzione Sava-Fragagnano. I due uomini, secondo la ricostruzione data ai militari dalla vittima, un artigiano originario di Manduria, avevano simulato un falso incidente stradale in danno di un’autovettura 'Volkswagen New Beatles' e attribuivano la responsabilità all’automobilista preso di mira. Secondo le dichiarazioni rese dall’artigiano, i due partenopei, dopo averlo inseguito e bloccato nel centro abitato di Sava, gli contestavano, falsamente, di aver provocato il danneggiamento dello specchietto laterale pretendendo a titolo risarcitorio, dapprima la somma di 288 euro necessaria alla sostituzione e al montaggio dello specchietto, per poi accordarsi con 120 euro. L'artigiano finiva per cedere ma poi denunciava l’accaduto ai carabinieri.

Due pattuglie successivamente hanno bloccato i due pregiudicati, trovati in possesso di 1.235 euro, parte della quale nascosta all’interno della cappotta del veicolo. Il denaro è ritenuto provento di altre truffe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione