Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 12:28

Il fumetto ricerca i suoi nuovi talenti con 6 borse di studio

di ALESSANDRA CAVALLARO
TARANTO - «Sentiamo spesso dire che a Taranto si organizza poco, poco soprattutto per le persone che hanno meno possibilità economiche. Stiamo dimostrando il contrario». Le borse di studio promosse dalla Scuola di fumetto Grafite, non solo sfidano la crisi, ma si rivolgono ad una platea di talento che non riesce ad emergere perchè la formazione ha un costo, spesso troppo elevato per famiglie monoreddito, o addirittura per genitori che hanno perso il posto di lavoro
Il fumetto ricerca i suoi nuovi talenti con 6 borse di studio
di ALESSANDRA CAVALLARO

TARANTO - «Sentiamo spesso dire che a Taranto si organizza poco, poco soprattutto per le persone che hanno meno possibilità economiche. Stiamo dimostrando il contrario». Le borse di studio promosse dalla Scuola di fumetto Grafite, non solo sfidano la crisi, ma si rivolgono ad una platea di talento che non riesce ad emergere perchè la formazione ha un costo, spesso troppo elevato per famiglie monoreddito, o addirittura per genitori che hanno perso il posto di lavoro. Si è espresso in questi termini Gian Marco De Francisco, architetto, fondatore dell’associazione culturale «iltratto. com» e coordinatore della scuola Grafite, di cui è anche docente, che ieri mattina ha presentato alla stampa 6 borse di studio per gli appassionati della nona arte.

Delle 6 borse di studio, 3 sono a copertura totale e indirizzate a quei disegnatori (uno per provincia: Taranto, Bari, Lecce) con talento, ma al momento non in condizione di poter sostenere la retta della scuola di fumetto pugliese, e altre 3 a copertura parziale, per premiare solamente il genio artistico a prescindere da particolari condizioni economiche svantaggiate. Ieri mattina in Provincia erano presenti anche Barbara Gambillara, Consigliera di Parità della Provincia e Armando Grassi Assessore alla Cultura del Comune di Statte.

L’iniziativa delle borse di studio si inserisce all’interno della 2° Edizione del Contest Grafite, La Puglia nei Castelli, organizzato per le tre provincie pugliesi, in collaborazione con Lupiae Comix, Scuola di Fumetto di Lecce, e Fondazione Nikolaos di Bari. Quest’ultima, aderendo allo spirito di tale concorso, ha voluto ospitare nella propria kermesse estiva appunto, «La Puglia nei Castelli», arrivata alla sua seconda edizione, un evento sul fumetto nelle tre tappe previste in area barese: Castello Normanno Svevo, Castello Carlo V, Castello Angioino. In tali location la scuola Grafite parteciperà con mostre su i più importanti autori del settore presenti in regione, ed estemporanee dei propri allievi e docenti. La conclusione di tale tour coinciderà con la premiazione ed esposizione della mostra dei partecipanti al Contest che avverrà nel mese di ottobre. Il Contest di fumetto è aperto a tutti gli aspiranti fumettisti. Obiettivo individuare e far crescere i talenti artistici presenti sul territorio pugliese, ma anche valorizzare i luoghi di appartenenza.

Le iscrizioni per l’assegnazione delle borse di studio scadranno il 15 settembre. Una Giuria, composta dai docenti professionisti dello staff di Grafite da un autore di spessore nazionale nel settore, in qualità di presidente di Giuria, e dal Presidente della Fondazione Nikolaos, esaminerà i lavori e assegnerà i premi, in piena libertà e a proprio in sindacabile giudizio.

«Siamo consapevoli del periodo difficile - ha detto ancora De Francisco - per questo oltre al sostegno in termini di denaro, abbiamo deciso di premiare la volontà e il coraggio di sognare e credere nelle proprie passioni». È possibile leggere il Regolamento completo sul sito www.grafitefumetto.it, dove sarà possibile anche scaricare il modulo di adesione. Per ulteriori informazione è possibile inviare una email a info@grafitefumetto.it o il contattare il numero verde gratuito 800.19.27.72.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione