Cerca

Parte «Sos Delfini» riprese nel golfo di Taranto

Lav e Marevivo saranno protagonisti di una uscita in mare a bordo di “Taras”, il catamarano da ricerca scientifica della Jonian Dolphin Conservation, per documentare la possibilità di ammirare i delfini nel loro habitat naturale. L’iniziativa si svolgerà nell’ambito della campagna europea “Sos Delfini” (http://sosdelfini.org/), che, vuole far conoscere ai cittadini la triste realtà dei cetacei che vivono nei delfinari
ARCHIVIO - Il Golfo di Taranto nursery per i delfini
Parte «Sos Delfini» riprese nel golfo di Taranto
Oggi, a Taranto, Lav e Marevivo saranno protagonisti di una uscita in mare a bordo di “Taras”, il catamarano da ricerca scientifica della Jonian Dolphin Conservation, per documentare la possibilità di ammirare i delfini nel loro habitat naturale. L’iniziativa si svolgerà nell’ambito della campagna europea “Sos Delfini” (http://sosdelfini.org/), che, anche grazie alla collaborazione di vari personaggi del mondo dello spettacolo, vuole far conoscere ai cittadini la triste realtà dei cetacei che vivono nei delfinari. Tra i testimonial, infatti, figurano Giorgio Panariello e Licia Colò.

Promossa dall’associazione spagnola Faada e realizzata in collaborazione con Born Free Foundation, la campagna “Sos Delfini” è stata lanciata in Italia il 4 luglio dello scorso anno, in occasione della Giornata mondiale contro la cattività dei mammiferi marini, dalle associazioni Lav e Marevivo. Quest’anno, aderisce anche la Jonian Dolphin Conservation di Taranto, l’associazione scientifica che da cinque anni studia in mare la presenza dei cetacei nel Golfo di Taranto e nel Mar Jonio settentrionale.
Nell’occasione, una troupe di Lav e Marevivo effettuerà riprese ai delfini del Golfo di Taranto, anche aeree, grazie ad un sofisticato drone, per documentare come sia possibile ammirare i delfini nel loro habitat naturale rispettando questi meravigliosi cetacei; questa attività di “dolphin watching” sarà poi ripetuta da Lav e Marevivo il 4 agosto prossimo a Sanremo, con gli esperti di Tethis.

«Siamo felici di aver sposato “Sos Delfini” e voglio ringraziare Lav e Marevivo per questa opportunità di far ulteriormente conoscere, a livello nazionale, le nostre attività di dolphing watching, che portiamo avanti da cinque anni nel Golfo di Taranto», ha dichiarato il presidente della Jonian Dolphin Conservation, Carmelo Fanizza. In natura, i delfini, che percorrono fino a 100 km al giorno, vivono in gruppi sociali complessi, composti da decine di animali e parlano un loro linguaggio, oltre a sviluppare una propria cultura. Dunque, l’unico modo per conoscere davvero i delfini è vederli in mare, cioè nel loro habitat originale, e non rinchiusi in vasche e sfruttati per il business dei delfinari.

Secondo Lav e Marevivo, in Italia, i delfinari non hanno alcuna funzione educativa o scientifica, caratteristiche obbligatorie per legge, facendo invece spettacolo. Secondo un sondaggio Ipsos, inoltre, nel nostro Paese a volere la chiusura dei delfinari sarebbe il 68 per cento degli italiani; mentre il 96 per cento auspica la proibizione della cattura dei delfini da destinare a delfinari e parchi divertimento. Con l’uscita odierna, Lav, Marevivo e Jonian Dolphin Conservation vogliono dare una testimonianza di come siano molto elevate le possibilità di avvistamento dei delfini nelle acque italiane. [de.picc.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400