Sabato 18 Agosto 2018 | 15:47

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Il trasferimento

Taranto perde anche i corsi per gli allievi della Marina Militare: valore 1 mln

I cadetti verranno trasferiti a La Maddalena, in Sardegna

Taranto perde anche i corsi per gli allievi della Marina Militare: valore 1 mln

Taranto deve perdere anche l’indotto militare di alcuni corsi allievi della Marina in ferma volontaria prefissata (VFP1) che verranno trasferiti, a settembre, alla Scuola Sottufficiali de La Maddalena, in Sardegna, un indotto che secondo alcuni operatori locali vale circa un milione di euro l’anno? Se lo è chiesto prima il territorio, con la nota dei consiglieri comunali di maggioranza Piero Bitetti, Giovannino Cataldino e Vittorio Mele. Poi il consiglio regionale pugliese, che ha approvato all’unanimità la mozione di Cosimo Borraccino (Si-Leu) che impegna la giunta ad attivarsi presso il Ministero della Difesa e la Presidenza del consiglio per impedire lo spostamento dei corsi. Ma a riguardo ci sono anche due interpellanze parlamentari presentate da Forza Italia al Senato e alla Camera da Anna Carmela Minuto di Molfetta e Vincenza Labriola di Taranto. Mentre Alessandra Ermellino (M5S) della Commissione Difesa della Camera contesta i numeri ed aspetta i dati ufficiali richiesti con una interrogazione al Ministro della Difesa Trenta: “Lasciamo che sia il governo – dice – a rispondere sull’effettivo spostamento di alcuni corsi della Marina”.

La deputata ionica sostiene infatti di aver ricevuto rassicurazioni sia dall’Ammiraglio Salvatore Vitiello, a capo del Comando Marittimo Sud, che dal responsabile della Scuola Sottufficiali di Taranto, Contrammiraglio Lorenzo Rastrelli, sul fatto che l’operazione “non costituisce una perdita per la città: lo spostamento – assicura – è dettato da motivazioni di natura logistica, dato l’aumento dei volontari e l’avvio di corsi altamente specializzati per le missioni in Qatar” a Taranto.
In realtà tutto nasce dal sindacato dei militari, il CoCeR, con il delegato Antonello Ciavarelli, di Taranto, che ha raccolto e rilanciato le preoccupazioni dei volontari e dei militari in servizio permanente e delle loro famiglie sull’aumento dei costi della vita e degli spostamenti aerei in una zona ad alta vocazione turistica come La Maddalena, che è un’isola nell’isola. Da un articolo de “La Nuova Sardegna” del 18 giugno scorso, si apprende “dell’esistenza di un accordo – scrivono Labriola e Minuto – secondo cui verrebbero trasferiti circa 700 allievi da Taranto a La Maddalena”, con due corsi in 4 raggruppamenti (e 4 cerimonie di giuramento) da nocchiere di porto e macchinista di Marina Militare e Capitaneria di porto persi ogni anno. Una manovra decisa “al fine di avere una importante ricaduta sul territorio sardo” e discesa “dai buoni rapporti instaurati a suo tempo con il ministro della Difesa (l’ex ministro Pinotti ndr) e la Marina”, commenta incautamente il sindaco de La Maddalena Luca Montella, scatenando le reazioni di Taranto.

Le interpellanze di Fi ricordano inoltre che “circa 4 anni fa i corsi VFP1 vennero spostati da Maricentro Taranto a Mariscuola, al fine di razionalizzare le spese ed oggi si parla di spostare anche i 700 allievi annui a La Maddalena, dove lo stesso CoCeR Marina pochi anni fa ha rilevato l’esistenza di inidonee condizioni infrastrutturali e logistiche”. Ragione per cui si chiede semmai di spostare i corsi nell’ex Maricentro, nel caso le scuole sottufficiali di Taranto non fossero idonee ad ospitare i militari stranieri”. Insomma, se si deve investire per adeguare le strutture de La Maddalena,“tali risorse potrebbero essere investite a Taranto”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Xettocs

    24 Luglio 2018 - 10:10

    A La Maddalena hanno fatto di tutto per mandare via gli americani con le loro basi e i marinai italiani di Mariscuola credendo di vivere solo di turismo "esterno". Ora piangono perché è un isola abbandonata a se stessa e alla sua bellezza. Anche Taranto stava per fare lo stesso errore, odiando per anni i marinai, ma fortunatamente si è reso conto in tempo , e prima de La Maddalena, che infondo erano da considerarsi come una fonte "di ricchezza" anche perché non può paragonarsi a La Maddalena come bellezza paesaggistica (anche se ultimamente i tarantini stanno investendo molto nella loro città per mettere in mostra le loro bellezze nascoste per incuranza dei tarantini stessi per decenni).

    Rispondi

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Estate sotto tono, lidi in calo del 2%

Estate sotto tono, lidi in calo del 2%

 
Una tonnellata di cozze senza certificazione: sequestrate e distrutte, titolare multata

Una tonnellata di cozze senza certificazione: sequestrate e distrutte, titolare multata

 
polizia

Si fa assumere per evitare il carcere, non lavora ed estorce soldi al capo

 
Taranto, vandali danneggianosvicolo parco giochi per bimbi

Taranto, vandali danneggiano
scivolo parco giochi per bimbi

 
Vaccinazioni obbligatorie, mamme e bambini in coda alla Asl

Vaccinazioni obbligatorie, mamme e bambini in coda alla Asl

 
Taranto, in giro con un chilodi eroina: arrestato un 25enne

Taranto, in giro con un chilo
di eroina: arrestato un 25enne

 

GDM.TV

Ruba auto per consegna di farmaci, il proprietario lo scopre e lui lo trascina per 20mt con la macchina: arrestato

Ruba auto per consegna di farmaci e trascina il proprietario per 20mt: arrestato

 
Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso: un motoscafo rischia di affondare

 
Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 

PHOTONEWS