Venerdì 22 Giugno 2018 | 15:17

Il Governatore

Ilva, Emiliano soddisfatto: sconfitto ministro Calenda e governo uscente

Calenda replica con un tweet: «L’unica cosa che hai sconfitto è la dignità della carica che ricopri».

Calenda Emiliano

BARI -  Soddisfatto di avere «sconfitto» il "ministro Carlo Calenda» e il «governo» uscente che «volevano negare lavoro e salute» ai cittadini di Taranto, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano (Pd), ripone ora la sua "fiducia» nel futuro titolare dello «Sviluppo economico, nella speranza che tutti i piani di rivisitazione della vicenda Ilva possano essere finalmente discussi in modo compiuto e consapevole». Nel momento in cui la trattativa per la cessione del colosso dell’acciaio alla cordata AmInvestco è bloccata, anche a causa dei circa quattromila esuberi respinti dai sindacati, Emiliano si dice disponibile a «collaborare lealmente» col prossimo esecutivo a guida Lega-M5s.

Ma avverte: "La sconfitta di Calenda deve far pensare anche il nuovo governo, e se dovessero ripetere gli errori del passato sanno con chi avranno a che fare».

Il governatore non nasconde la propria soddisfazione nell’aver visto Calenda «fare i bagagli» e andare via «senza avere realizzato la sua tragica visione del lavoro e della salute dei miei concittadini: è stata una vittoria straordinaria - sottolinea - lo abbiamo sconfitto assieme ai lavoratori e alla città di Taranto».

«Gongolare per l’arrivo di un ministro M5S - gli risponde Calenda a stretto giro di tweet - è in linea con la tua usuale coerenza politica. Sul 'lo abbiamo sconfittò ti sbagli. L’unica cosa che hai 'sconfittò è la dignità della carica che ricopri».

Quanto al futuro del siderurgico, Emiliano evidenzia di essere consapevole che le decisioni «spettano al governo nazionale», ma chiarisce che «se la fabbrica deve rimanere aperta non deve uccidere più, e quindi va riconvertita dal punto di vista tecnologico». Se viceversa il «governo decidesse di chiuderla», precisa, «non si possono buttare in mezzo a una strada 14mila persone e abbandonare l’economia tarantina». In ogni caso, la «visione del nuovo governo» sull'Ilva dovrà essere sottoposta ai pugliesi attraverso «una consultazione pubblica" prevista dalla legge regionale sulla Partecipazione.

Intanto, l’aspettativa del governatore è che il nuovo esecutivo ammetta «la Regione Puglia al tavolo» istituzionale per il siderurgico. Un auspicio, questo, espresso anche dal segretario generale della Fiom, Francesca Re David, secondo la quale «nella trattativa Ilva» c'è stato un eccesso «di scontro politico». Sull'occupazione la sindacalista ribadisce che «non si può partire con nessuna trattativa se non sono messi in sicurezza tutti i 14mila lavoratori».

E sulle proposte dei pentastellati per il futuro dell’Ilva, ritiene che «nel programma c'è scritto di andare a una chiusura progressiva delle fonti inquinanti» che «significa quello che pensiamo anche noi vada fatto». Ma «se si pensa di chiudere l’Ilva da un giorno all’altro - conclude - non siamo d’accordo perché vorrebbe dire lasciare una discarica a cielo aperto». di Vincenzo Chiumarulo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

auto elettriche

Taranto, entro l’anno 24 colonnine per ricaricare le auto elettriche

 
Ilva, Landini (Cgil): è un errore chiudere

Ilva, Landini (Cgil):
è un errore chiudere

 
Dehors, l’incertezza non aiuta «Serve regolamento definitivo»

Dehors, l’incertezza non aiuta
«Serve regolamento definitivo»

 
Giannini, un'altra accusa «Favori per un asilo nido»

«Voli civili dall’aeroporto di Grottaglie
Sì, ma solo con investimenti privati»

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Lezioni primo soccorso, da settembre in tutte le scuole

Lezioni primo soccorso, da settembre in tutte le scuole

 
La fibra ottica di ultima generazione sbarca a Taranto

La fibra ottica di ultima generazione sbarca a Taranto

 

MEDIAGALLERY

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 15

Ansatg delle ore 15

 
Economia TV
Beauty: settore in crescita, fatturato per 11 mld euro

Beauty: settore in crescita, fatturato per 11 mld euro

 
Italia TV
"Mi sparavano e ridevano"

"Mi sparavano e ridevano"

 
Mondo TV
La premier neozelandese diventa mamma

La premier neozelandese diventa mamma

 
Meteo TV
Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

 
Calcio TV
Messi male, e la papera Caballero

Messi male, e la papera Caballero

 
Spettacolo TV
Una vita spericolata, diventare criminali per caso

Una vita spericolata, diventare criminali per caso