Cerca

Brindisi, playoff sempre alla portata

Contro il Livorno, la squadra di Perdichizzi passa dal -11 dell’inizio del terzo quarto (37-58) al + 9 finale (79-70) nella ventiquattresima giornata della Legadue di basket maschile. Enel  completamente cambiata nella ripresa. Soprattutto, gioca benissimo in difesa
Brindisi, playoff sempre alla portata
Brindisi-Casale 67-65BRINDISI-LIVORNO 79-70

ENEL BRINDISI: Virgilio ne, Parente 8, Killingsworth 23, Binetti 12, Feliciangeli 7, Cardinali 8, Hatten 14, Gkioulekas 7, Mocavero, Lestini. Allenatore: Perdichizzi.
BASKET LIVORNO: Casella 5, Piccihanti ne, Giuri 6, Boyette 12, Rossetti ne, Kemp 13, Rotondo 2, Bagnoli 13, Ostler 9, Foiera 10. Allenatore: Dell’Agnello.
ARBITRI: Aronne-Di Modica-Di Toro.
NOTE: Parziali 23-20, 37-44, 56-56. Tiri liberi: Enel 13/16, Livorno 8/14. Usciti per cinque falli nessuno.

BRINDISI - Dal -11 dell’inizio del terzo quarto (37-58) al + 9 finale: questa è l’Enel di Giovanni Perdichizzi, una squadra che non si dà mai per vinta e che sembra abbia sette vite, in grado di presentarsi al cospetto del giudice unico, il parquet di gioco, con gli abiti della festa. Partenza al rallenatatore dei biancazzurri (8-6 al 4’). La scalata dei labronici inizia con l’ingresso del brindisino Marco Giuri (7’17). Il play-guardia non sembra affatto in soggezione davanti al pubblico che lo ha visto crescere. Anzi, il ragazzo è decisivo in diversi momenti, atteso che sa distribuire con buona predisposizione i giochi. Così, nonostante il «solito» ottimo Michele Cardinali che sfida dalla grande distanza, tenendo in quota la sua squadra, Giuri, conKemp Casella e Ostler confeziona l’allungo finale dei primi venti minuti, facendo intendere che Livorno non è giunto a Brindisi in versione... feriale.

Così, all’inizio del terzo tempo sono Boyette e Foiera a portare la squadra di Dell’Agnello fino ad un + 11 che fa correre un lungo brivido sulla schiena dei tremila che gremiscono il palaElio. Pian piano, però, gli uomini di Perdichizzi trovano le contromisure ai giochi dei livornesi. La squadra biancazzurra, sempre sostenuta a gran voce dai suoi impagabili tifosi, riprende a marciare ed è Killingsworth che a rimetterla avanti di quattro lunghezze (60-56) ed è ancora il pivot americano a tracciare un solco più profondo (66-60, 10-4 dall’inizio del quarto tempo). Killingsworth è incontenibile, ma un buon aiuto lo danno anche gli italiani (Feliciangeli, Cardinali, Parente) che non mollano nemmeno per un attimo. È una squadra totalmente diversa da quella vista nel primo tempo: questa ragiona, rallenta ed aumenta la velocità delle azioni a piacimento. Soprattutto, però, gioca benissimo in difesa. Vincendo così un’altra partita molto importante per raggiungere l’obiettivo playoff.
Franco De Simone

Risultati della 9ª giornata di ritorno del campionato di Legadue di basket

Banco di Sardegna Sassari-Cimberio Varese 73-80
Harem Scafati-Trenkwalder Reggio Emilia 75-71
Basket Rimini Crabs-Vanoli Soresina 74-82
Carmatic Pistoia-Fastweb Casale Monferrato 75-72
Enel Brindisi-Livorno 79-70
Edimes Pavia-Prima Veroli (giocata ieri) 91-83
Fileni Jesi-Aget Imola 79-76
Seven 2007 Roseto-Umana Venezia 84-93

Classifica: Cimberio 34 punti; Vanoli 30; Prima 28; Fileni e Fastweb 26; Banco di Sardegna, Basket Livorno, Enel ed Edimes 24; Coopsette, Trenkwalder, Harem e Carmatic 22; Umana 20; Aget e Seven 18.

Prossimo turno (22/3, h. 18.15)

Aget-Cimberio
Trenkwalder-Fileni
Fastweb-B.Sardegna
Livorno-Carmatic (h.20)
Umana-Edimes
Vanoli-Prima
Harem-Seven 2007
Crabs-Enel (21/3, h. 20.45).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400