Cerca

Perinetti: «Il Bari vuole la A. Conte? C'è tempo»

Il direttore sportivo dei biancorossi: «Matarrese ha una passione incredibile ed il club vuole la promozione conscio del fatto che la concorrenza è molto agguerrita. Il primato in classifica è un riconoscimento al tecnico, ma il suo futuro lo vedremo più avanti»
Perinetti: «Il Bari vuole la A. Conte? C'è tempo»
PerinettiNAPOLI – «La vittoria con il Sassuolo è un mattone importante nella corsa verso la serie A. Abbiamo ottenuto sei punti in due trasferte, non dimentichiamo la vittoria di Mantova, ma al di là di questo siamo soddisfatti della prestazione della squadra perchè ha dimostrato il giusto livello di maturità e qualità». Lo ha detto Giorgio Perinetti, direttore sportivo del Bari, parlando dello straordinario momento della squadra pugliese. 

«Il presidente Matarrese ha una passione incredibile ed il club vuole la promozione nella massima serie, conscio del fatto che la concorrenza è molto agguerrita – continua –. La volontà di salire in A è nei fatti, abbiamo fatto degli sforzi importanti e ci proveremo in tutti i modi. Riuscirci, poi, è un’altra cosa. La serie A rappresenta un affare anche dal punto di vista economico se consideriamo il bacino di utenza di Bari in chiave di diritti televisivi. Conte? Il primato in classifica è un riconoscimento al suo bel lavoro e, con un pizzico di sana presunzione, a chi lo ha scoperto. Il mister pensa esclusivamente a rincorrere l'obiettivo della promozione, dovessimo continuare su questa strada è certo che inizierebbero ad arrivare alcune sirene. La squadra gioca bene e con entusiasmo, ma il suo futuro è un discorso che deve essere affrontato più in avanti».

Il Bari riprenderà domani mattina gli allenamenti e in gruppo ci sarà il brasiliano Barreto. Il tecnico, Antonio Conte, ha previsto una doppia seduta in vista dell’impegno di sabato al San Nicola con l’Avellino.
Barreto, sostituito ieri sera nell’intervallo della gara con il Sassuolo per motivi precauzionali (era al rientro da un infortunio muscolare), sarà regolarmente al lavoro con i compagni. L’unico acciaccato resta Donda, che proseguirà il programma di recupero differenziato.

La prodezza di Daniele De Vezze ieri sera al Braglia ha chiuso i conti nella sfida promozione contro il Sassuolo, regalando al Bari il terzo gol della sicurezza a cinque minuti dalla fine della gara. “A chi dedico la mia rete? Ai miei compagni. Il nostro primato è frutto di lavoro, impegno e sacrificio, un percorso che condividiamo fin dal ritiro con un gruppo eccezionale”: De Vezze, uno dei veterani della brigata di Antonio Conte è alla prima marcatura con la maglia dei pugliesi. Sabato è in arrivo l’Avellino. “Per noi da qui alla fine non cambia nulla – aggiunge – perchè scenderemo sempre in campo per vincere. La classifica? Non la guardiamo, viviamo alla giornata. Al San Nicola con gli irpini speriamo di avere gli spalti gremiti. Il pubblico può essere determinante nello sprint finale del campionato”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400