Cerca

Scuola sperimentale di nuoto per i disabili

È una novità in Italia e nasce nel Barese. Si svilupperà in rete nelle piscine di Bari - San Paolo, Bari - Poggiofranco, Molfetta, Bitonto, Gioia del Colle, Casamassima e Altamura. Il tutto sotto l’egida del Coni e Comitato paralimpico
Scuola sperimentale di nuoto per i disabili
Piscina San PaoloBARI – E’ la prima scuola sperimentale in Italia per l’avviamento al nuoto dei disabili. E nasce in rete in varie piscine pubbliche di Bari e della sua provincia: gli impianti comunali di Molfetta e Bitonto (gestiti dal Coni), di Gioia del Colle, Casamassima, Altamura, nonché i due nuovi complessi natatori sorti a Bari nei quartieri San Paolo e Poggiofranco, gestiti dalla società sportiva Villa Camilla. Il tutto sotto l’egida del Coni e del Cip, il Comitato paralimpico.

L’iniziativa, dopo un primo anno di sperimentazione didattica e di formazione di tecnici coordinati da Giuseppe De Palo (responsabile settore formazione del Cip) nelle piscine gestite dal Coni, è stata strutturata ed estesa alla rete di impianti, che ha accolto la proposta innovativa. Il progetto ha l’obiettivo di sviluppare attività promozionale e agonistica per i diversamente abili, formando figure professionali di istruttori-pedagogisti che seguano gli allievi secondo procedure strutturate, programmi didattici individuali e finalizzati, nel lungo periodo, all’integrazione dei soggetti disabili in gruppi di pari livello.

Attraverso un ulteriore protocollo d’intesa, il Coni Puglia e la società sportiva Villa Camilla si impegnano ad avviare sperimentazioni anche nel campo della didattica del nuoto per bambini, utilizzando nuovi strumenti e attrezzature ludiche e con moderne tecniche pedagogiche. Inoltre, la società di gestione ha dato disponibilità del nuovissimo impianto del San Paolo anche per iniziative rivolte ad adulti e anziani per sperimentare tecniche di allenamento adattate alle modifiche fisiologiche che il corpo subisce con l’avanzare dell’età. Infine, la piscina del San Paolo sarà disponibile a ospitare attività di nuoto sincronizzato, collegiali della nazionale italiana e stage di formazione della Federnuoto.
I dettagli dei due accordi sono stati illustrati in conferenza stampa stamattina nelle nuovissime piscine del Centro Direzionale del San Paolo (info piscine 0805383966), dai presidenti del Coni Bari Nino Lionetti, del Comitato Paralimpico provinciale Giuseppe Rossano, della II circoscrizione San Paolo-Stanic Franco Ferrante e della società Villa Camilla Giuseppe Monteleone. 

Vediamo, nell’ordine i dettagli. In base all’accordo con il Comitato Paralimpico, di durata quadriennale, il Coni supporterà l’attività della neonata scuola fornendo, tra l’altro: consulenza per la formazione dei tecnici ed operatori sportivi mediante lo staff della propria Scuola Regionale dello Sport; supporto organizzativo per attività d’avviamento allo sport e per il coordinamento delle attività sportive agonistiche; collaborazione nell’elaborare formazione per l'aggiornamento dei tecnici docenti su progetti per l’infanzia; organizzazione di eventi e manifestazioni sportive. 

Il Cip gestirà l’attività formativa, amatoriale e agonistica attraverso i propri tecnici; promuoverà le attività ed i progetti didattico-formativi concordati col Coni Puglia, anche a carattere sperimentale; supporterà azioni di sensibilizzazione delle famiglie sul valore della pratica sportiva; ospiterà stage di atleti d’eccellenza regionale o nazionale, corsi di specializzazione per tecnici e allenatori, centri tecnici federali dedicati alle discipline natatorie per disabili; organizzerà, direttamente o tramite società affiliate, Campionati Regionali o Italiani. 

Tra i punti dell’intesa, la società sportiva Villa Camilla si impegna, tra l’altro, anche a: supportare progetti didattico-formativi e a sensibilizzare le famiglie sul valore di una pratica sportiva ed educativa adatta all'età dei ragazzi; ospitare stage sportivi dedicati ad atleti di eccellenza regionale o nazionale, corsi di formazione o specializzazione per tecnici ed allenatori, centri tecnici federali dedicati alle discipline natatorie; supportare l’attività agonistica promossa dalla Fin e dal Coni promuovendo una propria squadra agonistica giovanile ed ospitando gare e manifestazioni sotto l’egida della Fin. Ma anche promuovere progetti sportivi specifici per l’attività fisico-motoria della terza età, e aderire al progetto di avviamento allo sport “Coni Puglia Stars” realizzato con il supporto della Banca Popolare Puglia Basilicata. 

Prevista infine l’attribuzione della certificazione “Stella Blu del Coni Puglia” per le piscine del Centro Direzionale San Paolo, con l’inserimento tra gli impianti di vertice nella Guida agli impianti sportivi della Puglia (edita dal Coni regionale d’intesa con la Regione Puglia).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400