Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 13:09

Lecce, tre turni di squalifica ad Ariatti

Il centrocampista durante la gara di Udinese «ha calpestato intenzionalmente  a gioco fermo la gamba di un avversario». Il direttore sportivo Angelozzi inibito fino a giugno perché «ha rivolto ripetutamente all’arbitro espressioni ingiuriose», anche in aeroporto
Lecce, tre turni di squalifica ad Ariatti
Luca AriattiMILANO - Il giudice sportivo Gianpaolo Tosel in merito alle gare della 7ª giornata di ritorno del campionato di serie A ha squalificato per tre giornate il calciatore del Lecce Luca Ariatti. Il centrocampista del Lecce, espulso al 33' della ripresa del match Udinese-Lecce, è stato punito per avere «a gioco fermo, calpestato intenzionalmente una gamba di un avversario riverso al suolo». Tra i dirigenti, inibito fino al 1° giugno il ds del Lecce Angelozzi per avere «al termine della gara, negli spogliatoi, rivolto ripetutamente all’arbitro espressioni ingiuriose; per avere successivamente, tra le ore 18 e le ore 19, all’aeroporto di Ronchi, in presenza di decine di passeggeri in attesa dell’imbarco, aggredito verbalmente l’arbitro ed i suoi assistenti con una sequela di pesanti insulti».

Il giudice ha anche fermato per un turno Manfredini (Atalanta), Bresciano, Migliaccio (Palermo), Favalli (Milan), Franceschini, Padalino, Palombo, (Sampdoria), Legrottaglie (Juventus), Mantovani (Chievo), Matheu (Cagliari), Vargas (Fiorentina), Vieira (Inter), Zanetti (Torino). Un turno di squalifica per il tecnico della Roma Luciano Spalletti. Tra le società, ammende a Roma (8.000 euro per cori razzisti), Reggina (4.000 euro), Palermo (3.000 euro), Cagliari (2.000 euro).

In serie B, tre giornate ad Alessandro Sgrigna del Vicenza per avere «all’atto dell’ammonizione, rivolto all’Arbitro pesanti insulti». Un turno di stop invece per Giorgio Corona del Mantova (con 1.000 euro di ammenda), Sandro Porchia del Grosseto, Federico Viviani del Pisa, Stefano Avogadri del Piacenza, Antonio Buscè dell’Empoli, Fabrizio Cacciatore della Triestina, Antonio Candreba del Livorno, Roberto Colacone e Alberto Comazzi dell’Ancona, Divine Fonjock del Treviso, Massimo Ganci e Andrea Tricarico della Salernitana, Julio Cesar Leon Dailey e Mcdonald Mariga del Parma, Andrea Luci dell’Ascoli, Victor Hugo Mareco e Adam Vass del Brescia, Marco Piccioni del Sassuolo e Paolo Ricchi del Modena. Decise infine ammende per Ascoli (6.000 euro), Mantova (5.000), Vicenza (3.000), Avellino (1.500), Triestina (1.500), Grosseto (750).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione