Cerca

Gallipoli ad Arezzo per consolidare alla vetta

Nonostante il pareggio casalingo nel derby di Puglia contro il Foggia, i salentini hanno allungato nella classifica di Prima Divisione portando il vantaggio sul Crotone a ben tre punti. I toscani, prossimi avversari nel posticipo del 16 marzo, sono in piena crisi
Gallipoli ad Arezzo per consolidare alla vetta
Gallipoli-Crotone 2-1GALLIPOLI - Nonostante il pareggio casalingo nel derby di Puglia contro il Foggia, il Gallipoli ha consolidato il primo posto in classifica portando il vantaggio sul Crotone a ben tre punti. La compagine calabrese, infatti, uscita sconfitta dalla trasferta di Potenza non è riuscita a tenere il passo della capolista. Anche l’Arezzo non sembra uscire da una crisi che sta attraversando da alcune settimane ed è scivolata a meno 8 dal Gallipoli. Solo il Benevento dell’ex Clemente, invece, ha recuperato due punti sul Gallipoli portandosi a meno 5 dalla capolista.

In ogni caso, si può dire che l’ultima giornata sia stata positiva per la formazione jonica, che è riuscita a confermarsi in vetta al girone B quando mancano solo 10 partite alla fine del campionato. Insomma, nonostante il pari contro il Foggia, il Gallipoli sembra oramai lanciato verso la serie B senza dover disputare i playoff. La squadra allenata da Giuseppe Giannini ha anche dimostrato di avere il carattere da prima della classe. Il Foggia, infatti, dopo una partenza a razzo, durante la quale poteva anche trovare la via della rete, ha dovuto subire il ritorno del Gallipoli nella ripresa. Sicuramente il fattore vento ha avuto la sua importanza, ma i giallorossi nella ripresa sono ritornati in campo più motivati.

È stata una mossa azzeccata il cambio di modulo apportato da Giannini che dal 4-3-2-1 iniziale è passato ad un 4-2-3-1 speculare a quello del Foggia con l’ingresso di Cimarelli al posto di Buzzegoli. Come accade sempre, Giannini ha dimostrato di saper interpretare al meglio le partite capendo quando e dove intervenire per raddrizzare le partite nate sotto una brutta stella. E difatti il Gallipoli è riuscito ad imporre il proprio gioco andando per ben due volte in vantaggio. Quella che è mancata alla squadra gallipolina è stata però la giusta mentalità per mantenere il vantaggio sugli avversari. Andare in vantaggio due volte, e la seconda volta a pochi minuti dal fischio finale, e farsi raggiungere entrambe le volte non è una cosa che fa ben sperare per il futuro. Una grande squadra che vuole puntare ad ottenere la promozione deve essere in grado di saper gestire il vantaggio senza dover correre grossi rischi se gli avversari si gettano a capofitto alla ricerca del pareggio.

Se è vero che davanti c'era una grande squadra come il Foggia, forse la migliore vista al comunale gallipolino «Antonio Bianco» quest’anno, è anche vero che il Gallipoli da questo punto di vista ha dimostrato qualche lacuna. È su questo che Giannini deve lavorare. Adesso il campionato osserva un turno di riposo e alla ripresa la capolista dovrà andare ad Arezzo dove giocherà il lunedì successivo (ore 20.45 con diretta su Rai Sport Più) e quella sarà una gara se non determinante sicuramente importante per poter incominciare ad intravedere la serie B.

IL CALENDARIO - Al momento il Gallipoli è in testa con 48 punti, il Crotone lo segue con 45 e a 43 c’è il Benevento. Nelle ultime dieci gare la capolista avrà un calendario difficile: ad Arezzo, Pescara (in casa), a Cava, Ternana, a Sorrento, Benevento, a Crotone, Taranto, a Lanciano, Marcianise.

Ecco gli impegni del Crotone: Foligno, a Terni, Taranto, a Lanciano, Paganese, a Sorrento, Gallipoli, ad Arezzo, Perugia, a Foggia.

La capolista e l’inseguitrice, quindi, giocheranno cinque gare interne e altrettante esterne; lo scontro diretto in Calabria.

Ed ecco gli impegni del Benevento: a Pescara, Pistoiese, a Marcianise, a Foligno, Foggia, a Gallipoli, Arezzo, a Castellammare, Cavese, a Potenza. 

Roberto Cataldi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400