Cerca

Lecce, mese nero: frattura del perone per Cacia

Brutte nuove per il tecnico Beretta, già in crisi di risultati. Il centrocampista Vives: «Tre sconfitte consecutive sono pesanti, inutile nasconderlo. Dobbiamo reagire subito, mancano tredici partite nelle quali dovremo cercare di raccogliere quanti più punti possibile»
Lecce, mese nero: frattura del perone per Cacia
Daniele Cacia, Lecce calcioLECCE - Brutte notizie dall’infermeria del Lecce per il tecnico Mario Beretta. Il club salentino comunica che a seguito del trauma contusivo, rimediato nella gara contro la Lazio, l'attaccante Daniele Cacia è stato sottoposto a esami radiografici, che hanno evidenziato la frattura composta del terzo medio inferiore del perone destro. I tempi di recupero non dovrebbero essere inferiori ai due mesi.

Insomma, è proprio un periodo nero per i giallorossi. «Tre sconfitte consecutive sono pesanti, inutile nasconderlo. Dobbiamo reagire subito, mancano tredici partite nelle quali dovremo cercare di raccogliere quanti più punti possibile». Parole di Giuseppe Vives, centrocampista del Lecce, sul rendimento del club salentino nelle ultime giornate.

«Dispiace per la situazione che si è venuta a creare e al malcontento dei nostri tifosi ma, tutti uniti dobbiamo reagire per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati. Il secondo gol subito domenica scorsa contro la Lazio ci ha tagliato le gambe quando, invece, avremmo dovuto reagire in maniera diversa – prosegue Vives – speriamo che quello che è successo nell’ultima gara ci insegni a non sbagliare più. Sono rientrato nella partita contro la Lazio, dopo essere stato fermo per quindici giorni a causa di un fastidio muscolare, e ora spero di raggiungere quanto prima il livello di forma che avevo prima di questo problema. Ci deve essere una reazione importante a livello caratteriale, a livello di voglia dopo la brutta prestazione contro la squadra romana, che secondo me abbiamo sbagliato soprattutto a livello mentale. Siamo un buon gruppo, ci alleniamo sempre al massimo durante la settimana e dobbiamo vedere di portare in campo la domenica la giusta voglia e determinazione».

Vives presenta il prossimo avversario della squadra di Beretta. «L'Udinese è una buona squadra ma, in serie A tutte le partite sono difficili – conclude il calciatore del club giallorosso sulla sfida di campionato contro i friulano di Pasquale Marino – dovremo cercare di dare il 120 per cento e alla fine vedremo quale sarà il verdetto del campo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400