Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 23:09

Il derby esalta le ambizioni del Gioia del Colle

I baresi allenato da Cannestracci hanno puntato l'obiettivo sui playoff della serie A2 maschile di pallavolo dopo il successo contro la Mater. Castellana deve guardarsi alle spalle. Sabato importante gara nell'anticipo interno contro Castelfidardo
Il derby esalta le ambizioni del Gioia del Colle
Jorge Cannestracci, tecnico della Nava Gioia del ColleGIOIA DEL COLLE - Stato d’animo diverso è quello che si respira in A2 maschile di pallavolo in casa della Nava Gioia e della Materdomini Castellana, all’indomani del derby tutto barese vinto dalla Nava. Successo col quale la formazione gioiese ha posto, per la seconda volta consecutiva, il suo sigillo su questo affascinante derby. Un big-match che tratteggia una sorta di diario di bordo, ricco di emozioni, sentimenti e paure, affiorati al termine di questa gara sia in casa del club presieduto da Angelo Antresini che in quello di Michele Miccolis.

Ed in questo caso, il segnale più importante che giunge da questa situazione è che le due nostre rappresentanti, nel corso di questa stagione hanno invertito di netto quelli che erano i pronostici della vigilia. Infatti, mentre la Nava comincia a respirare sempre più aria di playoff, la Materdomini si trova a fare i conti con una classifica che non gli appartiene, dalla quale è obbligata a tirarsi fuori, per non correre rischi che al momento possono annidarsi dietro quest’ultima parte della stagione. E questo sin da sabato prossimo, nell’anticipo del 24° turno in programma a Castellana, contro un Castelfidardo che arriverà nella città delle Grotte con la chiara intenzione di giocare la gara della vita.

Situazione identica per la Nava, nel posticipo di domenica, contro un Catania che arriverà a Gioia intenzionato a non farsi risucchiare nelle sabbie mobili della retrocessione. Emozioni e paure che si colgono nel dire dei protagonisti. «Risultati, ad iniziare dall’at - tuale quinto posto - dice il coach della Nava, Cannestracci - che non possono non sollecitare la nostra fantasia. Frutto di un gruppo di atleti che divertono e giocano una buona pallavolo». «Quinto posto - ammette soddisfatto il portentoso “posto q u at t ro ” brasiliano Diogo - che abbiamo centrato vincendo contro una signora squadra. Posizione che cercheremo di tenere ben stretta nelle mani. Però, prima di pensare ai playoff è giusto archiviare la pratica salvezza, magari vincendo anche contro il Catania». Mentre, in campo Materdomini si trattiene a fatica la delusione: «Purtroppo - dice Franco Castiglia, domenica in panchina al posto dello squalificato Lattari - non riusciamo a dare continuità alle nostre qualità che anche contro il Gioia non siamo riusciti a mostrare per tutta la partita. Sconfitta, comunque, che non pregiudica la nostra classifica».

Luigi Mongelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione