Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 05:23

Il Cras difende la vetta a Napoli

Ritorna il campionato di A1 femminile dopo la sbornia in Europe Cup. Taranto impegnato in Campania per difendere il primato (domenica, ore 18). Rossoblu a caccia della vittoria consecutiva numero nove del 2009. Tour de force: In programma cinque partite in tredici giorni
Il Cras difende la vetta a Napoli
Cras TarantoTARANTO - A caccia della nona vittoria consecutiva del 2009, tra Italia ed Europa, per custodire la vetta dell’A1 del basket femminile. Il Cras domani, domenica 22 febbraio, vuol rafforzare la sua leadership in campionato al PalaBarbuto di Napoli. Match contro una squadra camaleontica, «della quale c’è poco da fidarsi» annuncia il tecnico rossoblù Roberto Ricchini, che le campane nel 2005 le ha guidate sino al tetto della Europe Cup. Ora il sogno lo rivive con Taranto, che proviene dal +23 sostanzioso nei quarti di giovedì sera contro Leòn. Piegare Napoli significa custodire la vetta, visto l’attuale +1 nella differenza canestri sulla coinquilina Faenza, domani impegnata in casa contro la pericolosa Venezia.

UN TOUR DE FORCE PER SOGNARE - 5 partite in 13 giorni. Uno stress agonistico, da oggi sino al 7 marzo quando sarà caccia alla Coppa Italia. Momento importante della stagione, che vede il Cras voglioso di recitare una parte da protagonista su tre fronti.

Si inizia oggi con la sfida della sesta giornata di ritorno del campionato. Taranto è di scena a Napoli, per provare ad allungare una striscia positiva che dura dall’inizio del 2009. Una novità in casa rossoblù: l’avvicendamento tra Rosi Sanchez e Audrey Sauret-Gillespie. Al posto della guardia spagnola ci sarà l’ala francese che, dopo il test-match della Europe Cup di giovedì contro Leòn (0 punti e 3 assist in 12 minuti di gioco), torna a respirare l’aria del campionato, a distanza di tre mesi dal suo ultimo match con la Comense, al quale seguì la pulizia del ginocchio.

Per il resto la formazione standard che sinora ha regalato risultati e spettacolo. Taranto ha il terzo attacco e la quarta difesa dell’A1, rispettivamente con una media-partita di 69,1 punti segnati e 59 subìti. Condizionanti individualità vincenti come il cecchino rossoblù Mahoney (ottava dell’A1 con 14,6 punti di media-gara) e la miglior rimbalzista della squadra Godin, che pesca 8,1 palloni a match.

NAPOLI CAMALEONTICA - Tra l’oasi dei playoff ed il gioco pericoloso dei playout. Napoli vive la stagione del basket femminile con l’ansia addosso. Formazione camaleontica, quella allenata da Fabio Fossati, coach lombardo che sta ritentando la scalata al canestro nazionale. 16 punti in classifica, in nona posizione, una sorta di limbo dell’A1, ma non un distintivo di sicurezza, perché è ancora distante dall’area della possibile retrocessione. Napoli, con 8 vittorie e 10 sconfitte, resta una formazione alla ricerca di una identità.

La società, non soddisfatta a metà dell’annata, ha ritoccato gli equilibri tattici del team. Via la “stella” statunitense Scholanda Robinson. La guardia avrebbe dovuto non far rimpiangere Kedra Holland-Corn, la campionessa del recente passato azzurro. Ma dopo aver assicurato una media di 12,8 punti a match (resta il picco individuale più alto di Napoli in questa stagione), il club ha optato per la rescissione del contratto, dopo aver fatto valutazioni sul suo rendimento ed adattamento nel progetto tattico. Al suo posto la francese Emilie Gomis che dopo il battesimo-boom contro Priolo (17 punti messi a segno) ora porta un’andatura di 8,3 punti a partita.

Altro inserimento in corso d’opera è stato quello della brava regista serba ex Faenza Marija Eric, che oltre ad iniettare fosforo nella squadra, contribuisce alla produzione agonistica con una media di 9,8 punti ad incontro. Il reparto delle esterne è arricchito da Paterna e Mauriello. Nell’area Napoli lotta con Cintia, Laaksonen e Giauro. Squadra da prendere con le pinze in una sfida con il Cras ormai figlia della tradizione. Al PalaBarbuto ci sarà un centinaio di tifosi rossoblù per incitare le crassine.

LE FORMAZIONI - Napoli Basket Vomero: Eric, Gomis, Mauriello, Giauro, Cintia; Gatti, Gentile, Stamegna, Paterna, Laaksonen. All. Fossati. Cras Basket Taranto: Zimerle, Greco, Mahoney, Godin, Batkovic; Siccardi, Sauret-Gillespie, Masoni, Prado, David. All. Ricchini.
Arbitri: Tomasoni di Varese e Boninsegna di Milano. Inizio del match alle ore 18.

I MEDIA - La partita Napoli-Cras sarà trasmetta in diretta radiofonica dalle 18 dall’emittente media partner Radio Città Bianca, alle frequenze 92.5 mHz per il brindisino e 94.2 mHz per il tarantino. La sfida di campionato, attraverso il commento dei giornalisti Toni Cappuccio ed Aldo Cesario, potrà essere ascoltata anche attraverso lo streaming sul web, ovvero sul sito www.radiocittabianca.com. Aggiornamenti on line sul sito della lega www.legabasketfemminile.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione